VicenzaVicenzareport

Vicenza, nuove tariffe per il campo di atletica Perraro

Novità in vista per chi si serve del campo di atletica leggera Perraro, a Vicenza. I cambiamenti, approvati dalla giunta comunale, sono stati presentati questa mattina. In particolare sono state decise nuove tariffe d’ingresso, che verranno riscosse dal gestore dell’impianto, individuato attraverso un bando di prossima pubblicazione, che renderà il campo più controllato e sicuro per gli atleti che lo frequentano. Le tariffe tengono conto dei costi di gestione dei servizi e dei consumi dell’impianto e saranno contenute, per non gravare su società e famiglie. Dopo un primo periodo di rodaggio, si prevede che la nuova organizzazione entri a pieno regime con la stagione 2016-17.

“Con la fine di aprile – ha spiegato l’assessore alla formazione Umberto Nicolai -, dopo la conclusione dei lavori alla pista, la città avrà un campo di atletica praticamente nuovo, accessibile anche agli appassionati. Abbiamo deciso di proporre una gestione differente sia per sopperire alle carenze di personale, sia per garantire che la struttura venga custodita in modo adeguato”. Oltre alla pista a sei corsie, l’impianto di via Rosmini presenta anche varie pedane per il salto in alto, per il lancio del peso, del disco del vortex-giavellotto. La pista, che avrà una superficie in sintetico, verrà adeguata così da poter ospitare eventi di livello nazionale, anche in funzione della candidatura di Vicenza a città Europea dello sport per il 2017.

Passando alle tariffe, la tessera d’ingresso potrà essere acquistata dagli atleti tesserati a società di atletica leggera affiliate alla Federazione italiana di atletica leggera (Fidal) o ad enti di promozione sportiva con sede a Vicenza al costo di 15 euro l’anno, con sede fuori dalla provincia a 50 euro l’anno. Gli atleti tesserati ad altre società sportive, con sede nella provincia, pagheranno 30 euro la tessera annuale, 50 euro quella mensile (quota per tutto il gruppo di allenamento).

Chi non è tesserato ad alcuna società, potrà entrare nel campo per allenamenti liberi spendendo 50 euro all’anno oppure 10 euro al mese (over 18), 20 euro all’anno o 5 euro al mese (over 65). Le scuole dovranno versare 50 euro all’anno per l’uso del campo per una mattinata, con possibilità di effettuare allenamenti anche nel pomeriggio, entro le 16.30, su prenotazione. Altre istituzioni potranno chiedere di usare il campo in mattinata al costo di 50 euro.

Con la gara, l’impianto sarà assegnato per un periodo sperimentale fino al 31 dicembre 2018, in modo da consentire al gestore di programmare interventi migliorativi per un utilizzo sostenibile e razionale, come il controllo all’ingresso dell’impianto, le attività di guardiania, il controllo dei locali spogliatoio, dei servizi igienici e delle aree coperte e scoperte di pertinenza dell’impianto sportivo durante l’orario di apertura al pubblico, la manutenzione della pista, la distribuzione e la raccolta del materiale e delle attrezzature sportive di proprietà del Comune.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button