Breaking News

Vicenza, come usare il software libero in azienda

“Open source nell’automazione industriale”, è questo il titolo di un utile convegno che si terrà a Vicenza, organizzato da Confindustria. Nell’incontro si parlerà di come usare il software libero in azienda, sfruttandone le opportunità ma anche evitando i rischi legali. Sarà anche presentato il caso Videotec. L’appuntamento è per mercoledì 17 febbraio, alle 15.30, nella stessa sede vicentina di Confindustria, a Palazzo Bonin Longare, e in videoconferenza anche presso le sedi di Schio e Bassano del Grappa.

“L’utilizzo di software open source – spiega Confindustria in una nota di presentazione dell’evento -, in special modo nel settore dell’automazione industriale, è oggi capillare ed esteso, sia nelle piccole che nelle grandi aziende. Allo stesso tempo l’utilizzo è spesso inconsapevole e le implicazioni legali vengono largamente sottovalutate dalle imprese. Si tratta di un tema delicato in quanto il management aziendale non è sempre a conoscenza del fatto che svariati componenti software open source si trovano all’interno dei propri prodotti che poi verranno distribuiti e venduti su mercati internazionali. Questa inconsapevolezza, accompagnata alla convinzione errata che con il software open source si possa fare qualsiasi cosa, senza vincoli legali o commerciali, comporta dei rischi seri per l’impresa che li utilizza”.

Nell’incontro si spiegherà dunque come l’azienda può difendersi dai rischi senza rinunciare ai vantaggi offerti dal software libero (nessun costo di licenza, la possibilità di modificare il codice, l’assenza di vincoli con il fornitore). Introdurrà i lavori Paola Gasparini, presidente del raggruppamento Schio-Thiene di Confindustria Vicenza.  A seguire il case study di Videotec di Schio, presentato dall’amministratore delegato Moreno Barbieri, che spiegherà come l’azienda abbia sviluppato un percorso di open source compliance per regolare i rapporti con fornitori e clienti nel mercato internazionale.

Quindi Carlo Piana, avvocato e fondatore di Array e General Counsel della Free Software Foundation Europe, spiegherà cos’è il software open source, dove si utilizza, le tipologie e le licenze, mentre Alberto Pianon, anche lui avvocato e partner di Array, focalizzerà l’intervento sul management del software libero in azienda per una gestione efficace e priva di rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *