ProvinciaVicenzareport

Vertice in Prefettura sulla sicurezza a Thiene

Si è svolto ieri, in Prefettura a Vicenza, il tavolo tecnico di coordinamento richiesto dal sindaco di Thiene, Giovanni Casarotto, per discutere della sicurezza e del presidio del territorio thienese con il prefetto e con i vertici provinciali delle Forze di polizia. Durante l’incontro è stato trattata anche la questione dell’occupazione abusiva dell’hotel La Torre, una situazione che deve essere risolta una volta per tutte sia dal punto di vista igienico sanitario sia da quello dell’ordine pubblico.

Sul versante della sicurezza, analizzando i dati relativi ai reati predatori avvenuti durante il 2015, Casarotto, ha manifestato lo stato di preoccupazione dell’amministrazione comunale e, soprattutto, i sentimenti di insicurezza dei cittadini di fronte ai ripetuti episodi di furti e rapine. “Per quanto nei poteri del comune – ha spiegato il vicesindaco, Alberto Samperi – riteniamo di aver messo in campo tutte le azioni possibili, dall’aumento delle ore dei Vigili di quartiere fino all’intervento straordinario di questi giorni, con due pattuglie in borghese che hanno svolto un servizio di pattugliamento fino alle 3 del mattino. Ancora, dal collegamento in fibra ottica tra i comandi di Polizia locale e dei Carabinieri, fino all’installazione di nuove telecamere e all’aumento delle ore di illuminazione notturna”.

Al prefetto, Eugenio Soldà è stato richiesto, come ha spiegato Casarotto “un intervento più efficace delle forze di Polizia statali, con una maggiore presenza di uomini e di mezzi per le strade e nei quartieri. Abbiamo riscontrato, da parte delle forze dell’ordine, una comprensione del fenomeno che sta investendo Thiene, con la predisposizione di una strategia per la sicurezza che passa attraverso una presenza rilevante di pattuglie sul territorio, in particolare, per quanto riguarda i Carabinieri, con l’intervento della Compagnia intervento operativo”. Anche la Polizia di stato e la Guardia di Finanza hanno garantito dei servizi speciali coordinati sul territorio.

“La sinergia tra le forze dell’ordine – ha concluso Samperi – è indispensabile. Ma è fondamentale anche la collaborazione dei cittadini nel segnalare, ad esempio, persone ed auto sospette. Per questo, in occasione degli incontri di quartiere programmati, sarà richiesta la presenza e l’intervento dei rappresentanti delle forze dell’ordine, per informare i cittadini sull’attività di prevenzione e di segnalazione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button