Breaking News

Schio, al via la mostra “Oltre il sogno: dal volo allo spazio”

Astronauti, piloti, progettisti e militari, dal 13 febbraio, a Schio, presso il Lanificio Conte, per la rassegna dal titolo “Oltre il sogno: dal volo allo spazio” nella quale verrà raccontata una esperienza affascinante come quella di volare e di raggiungere obiettivi sempre più lontani. Vi saranno incontri culturali e protagonisti del mondo dell’astronautica e dell’aeronautica: dalle ultime frontiere delle spazio raccontate da Roberto Ragazzoni (Inaf), all’impresa di volare dell’astronauta Maurizio Cheli. Vi sarà anche il punto di vista femminile, quello di Donatella Ricci, pilota e detentrice del record mondiale di salita in autogiro, che ha ammirato la Terra da 8400 metri di altezza.

Si cercherà anche di capire se può esserci bellezza nella meccanica, grazie al designer Max Pinucci, che presenterà l’opera “Airships – Un secolo di dirigibili”, un racconto per immagini dedicato alla tecnica, al design, alla vita di queste navi costruite per solcare i cieli. Ad approfondire poi il ruolo dell’Alto vicentino e dei suoi protagonisti storici saranno Valentina Ferrarin e Giovanni da Schio insieme al Giorgio Zacchello e Gianluigi Zarantonello, che racconteranno la storia dei pionieri del volo nel nostro territorio: don Francesco Faccin, Almerico Da Schio, Nico Piccoli e Arturo Ferrarin.

Infine verranno ricordati alcuni dei momenti più emozionanti e significativi della storia del volo, con la visita virtuale dell’idroscalo di Orbetello: come era nell’estate del 1933, quando partiva la grande trasvolata atlantica di Italo Balbo, da Orbetello a Chicago? L’Aeronautica Militare dedicherà inoltre un appuntamento anche alla figura di Francesco Baracca e al ruolo dell’aviazione militare italiana nella prima guerra mondiale.

Il primo appuntamento, sabato 13 febbraio alle 17, sarà con Roberto Ragazzoni, alla scoperta delle “Ultime frontiere dello spazio”. Astronomo e pilota, Ragazzoni condurrà in un viaggio oltre il mondo conosciuto, sondando le tante domande ancora aperte sull’universo: guardiamo da millenni il cielo stellato, ma quanto sappiamo dei mondi che lo abitano? Gli incontri sono tutti a ingresso gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *