Breaking News

Play Art, i genitori fanno spese e i bimbi si divertono

Permettere ai genitori di dedicarsi allo shopping con la sicurezza di lasciare i propri figli in buone mani, impegnati in attività ludico-culturali: è Play Art, un’idea utile e che funziona bene, promossa dai negozianti ed esercenti Confcommercio del centro storico di Vicenza, dal Comune e dall’associazione Ardea ed attuata nel periodo natalizio. Ai bambini di età compresa tra i quattro e gli undici anni è stata data l’opportunità di partecipare a divertenti laboratori creativi, lasciando i genitori liberi di occuparsi delle spese nei negozi.

Play art, un servizio completamente gratuito per le famiglie, ha registrato numeri al di sopra delle aspettative: 466 presenze totali in 16 giornate di apertura, comprese tra il 28 novembre e domenica 10 gennaio, con una media di 28 bambini al giorno di età tra cinque e nove anni, e con picchi di presenze dalle 15 alle 17 nei pomeriggi di sabato e nelle giornate più prossime alle feste natalizie.

Questa prima edizione è stata possibile grazie agli spazi messi a disposizione dal Comune di Vicenza (Museo naturalistico e archeologico di Santa Corona), alla collaborazione dell’associazione Ardea per la didattica museale, al sostegno di otto main sponsor ed al contributo di 73 negozi e pubblici esercizi del centro storico. Originale e di notevole interesse il laboratorio “Palladio con fantasia”, attivato nella giornata di sabato 12 dicembre scorso, che ha permesso ai 49 bambini presenti di conoscere la vita e le opere del grande architetto e costruirne alcuni modelli in scala ridotta.

Altrettanta curiosità ha destato il laboratorio-itinerario “Dentro al quadro”, che ha coinvolto 108 bambini in tre distinte giornate, alla scoperta delle principali opere pittoriche presenti in città, e nella visita guidata alla pinacoteca di Palazzo Chiericati. Ulteriori laboratori realizzati nelle aule didattiche del Museo di Santa Corona, quali “Dolci sculture”, “Archeo giochi”, “Coloriamo Vicenza”, sono stati molto apprezzati e hanno registrato dalle 57 alle 88 presenze.

“L’iniziativa ha riscosso un ottimo successo, nonostante fosse una proposta del tutto nuova per il centro storico – ha commentato Stefano Soprana, presidente della sezione 1 della Confcommercio di Vicenza -. Volevamo proporre un servizio di qualità per le famiglie che avessero scelto il centro per i loro acquisti. Credo che Play Art sia stata un’idea vincente, e come tale speriamo possa essere riproposta anche al di fuori del periodo natalizio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *