Senza categoria

Energindustria apre agli enti ecclesiastici

Energindustria, il consorzio energia promosso da Confindustria Vicenza, si apre anche agli enti ecclesiastici. Per la precisione, a quelli che non svolgono prevalentemente attività di impresa, ma hanno fini etici e sociali. Il consiglio direttivo del Consorzio ha approvato un regolamento che prevede la possibilità per questi soggetti, definiti “Enti meritevoli”, di avvalersi dei servizi di Energindustria per la sottoscrizione di contratti di energia elettrica e gas naturale.

“Il nostro, di per sé, è anch’esso una struttura senza fini di lucro, che offre servizi alle imprese consorziate per la sottoscrizione di contratti di energia elettrica e gas – osserva il presidente di Energindustria, Carlo Brunetti -. Il nostro obiettivo primario è realizzare benefici economici concreti per le imprese, sotto forma di significativi risparmi sulle bollette energetiche. L’idea di offrire questi vantaggi anche ai cosiddetti ‘enti meritevoli’ è stata avanzata da alcuni imprenditori che svolgono anche attività di volontariato sociale sul territorio, ad esempio nei consigli pastorali delle Parrocchie. Abbiamo accolto la proposta, mettendo le competenze di Energindustria a disposizione anche delle comunità del territorio, per permettere a questi enti di usufruire delle stesse condizioni economiche applicate alle imprese consorziate”.

Anche se quelli di parrocchie non sono consumi particolarmente elevati, le proiezioni sui consumi di due parrocchie realizzate dai tecnici del consorzio hanno consentito di verificare che nell’arco dell’anno il risparmio ottenuto non sono comunque poca cosa. “Abbiamo visto – rileva Brunetti -, per esempio in una Parrocchia del Bassanese, che i risparmi complessivi derivanti da 8 contatori di energia elettrica e gas utilizzati per l’illuminazione e per il riscaldamento delle chiese e dei propri locali, ammontano a circa 6.000 euro l’anno. Per un’altra Parrocchia del Basso Vicentino il risparmio con l’utilizzo di 4 contatori, è di circa 3.500 euro”.

“Per aderire all’iniziativa è sufficiente dare incarico al Consorzio allegando le bollette di energia elettrica e gas naturale – informa il direttore di Energindustria, Franco Maitan -. Da lì in poi si occupano di tutto i nostri tecnici: dagli adempimenti amministrativi con il fornitore precedente alla sottoscrizione dei contratti di energia elettrica e gas naturale con il fornitore individuato. Da ricordare che, con la stessa logica di welfare, Energindustria dispone di convenzioni per le forniture di energia elettrica e gas naturale a favore dei titolari e dei dipendenti delle imprese consorziate”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button