giovedì , 29 Aprile 2021

Cannabis come farmaco. Un convegno a Vicenza

Una giornata per capire tutti gli aspetti dell’uso della cannabis per scopi terapeutici. E sarà proprio a Vicenza ad ospitarla, sabato 27 febbraio, con il convegno dal titolo “Il farmaco Cannabis: prescrizione, proprietà ed utilizzo della cannabis a scopo terapeutico” che si terrà nell’Aula magna “I. Onza” del Polo universitario della Ulss 6 in contra’ San Bortolo. Nel convegno si alterneranno molti esperti, con interventi di tre quarti d’ora ciascuno volti a chiarire tutti gli aspetti più spinosi della questione: dalla ricerca agronomica alla prescrizione, dalla farmacologia alla legislazione, fino all’impatto socio economico.

“Del resto – spiega una nota diffusa oggi dalla Società medico chirurgica vicentina, che organizza il convegno -, c’è sempre maggior attenzione per la cosiddetta umanizzazione della medicina, che riporta al centro dell’interesse medico la persona sofferente, in tutta la sua dignità. Ci si rende sempre più conto che la sofferenza può essere più invalidante nel dolore cronico, oltre che difficile da trattare. Anche se solo un italiano su cinque sembra esserne a conoscenza, la terapia del dolore, sia acuto che cronico, è un diritto riconosciuto dalla legge. La cannabis, tra i mezzi farmacologici, è una delle possibilità terapeutiche più efficaci, con effetti collaterali scarsi o trascurabili. In Italia, curarsi con la cannabis è formalmente previsto, ma sostanzialmente impedito. Sia l’approvvigionamento delle materie prime sia la concreta messa a disposizione dei preparati per i malati sono infatti una vera e propria corsa ad ostacoli burocratica”.

“Considerando la recente rimozione dei vincoli quantitativi di importazione dall’Olanda – continua la nota – e l’inizio della produzione in Italia, il convegno ha lo scopo di promuovere una corretta prescrizione e uso della cannabis nella terapia di alcune patologie croniche gravi. La cannabis è ormai riconosciuta come un’alternativa valida ai normali trattamenti farmacologici, dai quali per altro i pazienti hanno minor beneficio”.

La partecipazione all’incontro, che durerà tutta la giornata di sabato dalle ore 8 alle 17, sarà gratuita per gli iscritti alla Società medico chirurgica vicentina, che, lo ricordiamo, è una associazione scientifica senza scopo di lucro costituita da professionisti della salute di varia formazione, operanti nel nostro territorio. Una piccola quota d’iscrizione, di quaranta euro, è invece prevista per gli esterni. L’evento inoltre, con cento posti a disposizione, garantisce sette crediti formativi per medici, farmacisti e infermieri professionali. Per ulteriori informazioni, consultare questo sito o scrivere all’indirizzo mail smcv@ulssvicenza.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità