Breaking News

Ancora un incendio di un tetto. Stavolta a Dueville

C’è davvero qualcosa che non va nelle… canne fumarie dei vicentini! Ci scusiamo per l’irriverenza e il tono scherzoso con cui iniziamo a dar conto dell’ennesimo incendio sul tetto di una abitazione. Non ce ne voglia nessuno, ma ci sembra importante mettere in evidenza la necessità di prevenire fatti come questi, che potrebbero aver conseguenze anche drammatiche, e che comunque ne hanno certamente di patrimoniali. Il fatto è che è questo il terzo episodio in pochi giorni, e ve ne sono stati altri, se la memoria non ci fa difetto, anche nei mesi passati.

Oggi si è trattato in realtà di un principio di incendio, che si è verificato sul tetto di un edificio di Dueville, in via Milana. Come sottolineano i vigili del fuoco di Vicenza, intervenuti a spegnere le fiamme, è stato il surriscaldamento di una canna fumaria a provocare l’accensione del tavolato di copertura del tetto.

I pompieri di Vicenza sono intervenuti con sette operatori e due mezzi tra cui l’autoscala, e sono riusciti, operando velocemente, a circoscrivere il propagarsi delle fiamme a una diecina di metri quadri di superficie, riuscendo direttamente a bagnare e spegnere il focolaio principale. Le operazioni di minuto spegnimento e la messa in sicurezza dell’edificio di tre piani sono  terminate dopo circa quattro ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *