Breaking News

Vicenza, ok al ripristino del muro di viale Risorgimento

È stato approvato ieri, dalla giunta comunale di Vicenza, il progetto definitivo per l’intervento di ripristino del muro di sostegno in viale Risorgimento, in città. Il muro, che si trova a margine del marciapiede pubblico, sostiene il terrapieno di proprietà privata per circa 20 metri, nel tratto in corrispondenza dei numeri civici 80 e 84.

Visto che l’area presenta caratteristiche di elevato valore storico ed architettonico, nell’ambito degli interventi previsti, si provvederà a mantenere forma e materiali esistenti. Entrando, poi, nel merito dei lavori, in primo luogo si interverrà con la pulizia e il taglio della vegetazione, con la rimozione dei materiali non più utilizzabili e con la conservazione di quelli da recuperare. Fatto questo, si procederà con uno scavo di sbancamento, che permetterà di realizzare un muro di sostegno, che sarà poi rivestito di pietrame in grado di mantenere la posizione e l’aspetto originale. Sarà previsto, inoltre, un sistema di drenaggio dell’acqua. Il marciapiede corrispondente sarà ripristinato.

“Con un avanzo di amministrazione – ha spiegato l’assessore alla cura urbana del Comune di Vicenza, Cristina Balbi – abbiamo investito 75 mila euro per intervenire nel muro di viale Risorgimento, che da anni presenta cedimenti tanto evidenti da rendere necessaria la transennatura del marciapiede, così da mettere in sicurezza i pedoni. Sono in corso delle trattative con i privati, affinché contribuiscano alla spesa per la sistemazione del tratto. Nel frattempo provvederemo a definire il progetto esecutivo, preceduto da un’indagine geologica, per intervenire in primavera e risolvere finalmente questa questione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *