VicenzaVicenzareport

Vicenza, nuova palestra a Santa Maria Nova

Anche il centro storico di Vicenza ha una nuova palestra, sarà al servizio del complesso scolastico di Santa Maria Nova e verrà utilizzata anche le per attività extrascolastiche. La nuova struttura è dotata anche di spogliatoi, inseriti all’interno di un edificio esistente che è stato ristrutturato e a cui è collegata da un corridoio vetrato. La palestra sarà utilizzata dai 397 alunni della scuola secondaria di primo grado Giuriolo, trasferitasi da contra’ Riale in settembre 2015, così come dei 156 alunni della scuola primaria Giusti, che fino ad ora hanno utilizzato uno spazio già esistente adatto all’attività fisica. I lavori sono costati 635 mila euro, mentre per il restauro degli spogliatoi e dei servizi nei locali già esistenti, un tempo adibiti a magazzino e poi a laboratori scolastici, situati lungo la cinta muraria storica, sono serviti 355 mila euro.

L’inaugurazione è avvenuta oggi con gli alunni della scuola secondaria di primo grado Giuriolo con una vera e propria festa insieme al sindaco Achille Variati, Cristina Balbi, assessore alla cura urbana Umberto Nicolaia, assessore alla formazione, Bianca Maria Lerro, dirigente dell’Istituto comprensivo 5 e a Giorgio Corà, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto – Ambito Territoriale di Vicenza. La nuova palestra, che sorge in centro storico tra contra’ Mure San Rocco, contra’ Santa Maria Nova e via Bonollo, su indicazione della Soprintendenza ai monumenti, ha il pavimento leggermente ribassato rispetto al piano campagna e comunque studiato in modo da evitare fenomeni di allagamento. La struttura è particolarmente gradevole poiché completamente rivestita in legno: la struttura portante è in legno, la copertura e le pareti laterali in legno lamellare e il pavimento di tipo sportivo è anch’esso in legno. L’illuminazione è garantita da nove finestroni, di cui due apribili elettricamente per il ricambio dell’aria, e da illuminazione artificiale con sistema a led.

L’esterno è stato completato con una pavimentazione in betonelle, percorsi in ghiaino, è stata effettuata la pulizia dalle vegetazione infestante ed è stato piantumato un nuovo albero ad alto fusto sul lato verso via Bonollo con funzione di isolamento dalla strada e di mascheratura dell’edificio alto sette metri e con dimensioni di 15 per 29 metri. Nel fabbricato utilizzato per gli spogliatoi, risalente alla fine degli anni Cinquanta, sono stati ridistribuiti gli spazi interni e sono state demolite le tettoie esterne. Sono stati rifatti gli impianti, rimossi gli intonaci e i serramenti, e gli interni sono stati ridipinti di giallo e azzurro. I muri esterni sono stati coibentati e in alcuni casi rivestiti da cappotto termico. La pavimentazione è stata completamente rifatta. La struttura comprende anche i servizi igienici per gli alunni e per gli insegnati o per gli arbitri. E’ stato inoltre realizzato un collegamento vetrato tra spogliatoi e palestra composto da una struttura portante in metallo.

“La palestra in cui ci troviamo è particolarmente suggestiva perché ricca di elementi in legno e si affaccia nel cortile della scuola dove si innalzano numerosi alberi. Tutto questo vi deve invitare al rispetto verso la natura, per l’acqua e per l’aria – ha esordito Variati. – Dovete essere orgogliosi di frequentare questa scuola che porta il nome di un giovane morto durante la Resistenza per la conquista della libertà. E altrettanto lo dovete essere di vivere a Vicenza, città bellissima, che dovete rispettare comportandovi come bravi cittadini. Ringrazio gli insegnanti che con pazienza si sono occupati del trasloco da contra’ Riale a Santa Maria Nova dove le vostre vecchie aule verranno utilizzate per un progetto culturale dedicato all’intera città. E naturalmente ringrazio i genitori”.

“Questa è la palestra più bella della nostra città e voi ragazzi avete la fortuna di poterla utilizzare – ha proseguito Nicolai -. In passato gli alunni della Giuriolo, scuola dove sono stato insegnante di educazione fisica, hanno ottenuto ottimi risultati nello sport e a voi auguro di poter ripetere le stesse imprese sportive allenandovi in questa splendida palestra. La palestra che avete lasciato in contra’ Riale non resterà vuota: viene infatti utilizzata dalle scuole primarie di secondo grado Lioy e Pigafetta”.

“Il lavoro a Santa Maria Nova è stato impegnativo – ha spiegato Cristina Balbi -: il progetto, infatti, è stato modificato diverse volte perché l’area è tutelata dalla Soprintendenza e quindi richiede particolari attenzioni. Per questo ringrazio gli uffici tecnici comunali per l’impegno che ha permesso di realizzare una struttura molto gradevole utilizzando materiali come il legno che la rendono particolarmente accogliente: è dotata oltre che di impianto di riscaldamento anche di raffrescamento. La nuova struttura è stata raccordata da una corridoio vetrato agli spogliatoi realizzati in un edificio esistente ma completamente rinnovato e dipinta con colori pastello”.

La cerimonia si è conclusa con il saluto dell’assessore alla cura urbana Cristina Balbi e con il taglio del nastro che inaugura ufficialmente la nuova palestra. Gli alunni hanno preparato anche un’esposizione di disegni dedicati alla pace e ad altre tematiche. Un primo progetto è stato predisposto da Aim, poi modificato da un secondo progetto redatto dal settore lavori pubblici del Comune di Vicenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button