Cultura e Spettacoli

Vicenza, danza e opera al Cinema del Teatro Comunale

Prosegue con notevole gradimento del pubblico la programmazione del Cinema al Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza. Il mese di dicembre è caratterizzato da proposte prenatalizie di qualità, appuntamenti con la danza classica e con l’opera lirica. Si parte domenica 6 dicembre alle 16 con “La signora delle camelie” balletto in tre atti con prologo, in diretta dal Teatro Bolshoi di Mosca; la coreografia è di John Neumeier, musica di Frédéric Chopin, interpreti il corpo di ballo e le étoiles del Bolshoi. Tratto dall’omonimo romanzo di Alexandre Dumas, che si era ispirato alla sua storia d’amore con Marie Duplessis, morta di tubercolosi a soli ventitré anni, “La signora delle camelie” trasmessa dal Bolshoi si apre con il prologo in cui i gioielli di Marguerite Gautier vengono messi all’asta dopo la sua morte.

Armand Duval, amante della cortigiana scomparsa, racconta così al padre la loro storia d’amore. I due innamorati si incontrarono al Théâtre des Varietés in occasione del balletto Manon Lescaut, molto simile alla loro storia. Si trasferirono poi in campagna, ma il padre di Armand, all’insaputa del figlio, si recò da Marguerite chiedendole di interrompere la loro relazione; Marguerite si sacrifica e torna alla vita mondana lasciando una lettera di addio ad Armand, che la umilia corteggiando un’altra donna. In seguito i due innamorati si riappacificarono, ma dopo una visione notturna della storia di Manon, Marguerite lasciò definitivamente Armand per tener fede alla promessa data. Lui, la umilia nuovamente e lei, malata di tisi, muore. Alla fine del racconto giunge la dama di compagnia della sfortunata eroina, che consegna il diario di Marguerite: Armand scopre così di essere stato lasciato per amore e viene a sapere della terribile malattia.

Il secondo appuntamento è con la grande lirica, due opere di Pietro Mascagni e Ruggero Leoncavallo ispirate al verismo, “Cavalleria Rusticana” e “Pagliacci”, regia di Damiano Michieletto, direttore d’orchestra Antonio Pappano, trasmesse in diretta via satellite dalla Royal Opera House di Londra giovedì 10 dicembre alle 20.15. Ed è l’Italia la grande protagonista di questa attesissima nuova produzione del prestigioso teatro del Covent Garden: entrambe le opere saranno infatti dirette dal talentuoso Antonio Pappano, che è anche direttore musicale della Royal Opera House. Sul palco ci saranno Carmen Giannattasio, soprano italiano molto glamour, e i mezzo soprano Martina Belli ed Elena Zilio, insieme alle star Eva-Maria Westbroek e Aleksandrs Antonenko.

Terzo appuntamento ancora con il balletto classico, il balletto delle feste per eccellenza, “Lo Schiaccianoci”, trasmesso in diretta dal Teatro Bolshoi di Mosca, domenica 20 dicembre alle 16, libretto e coreografia di Yuri Grigorovich, riprese dalle originali di Hoffmann e Petipa, musica di Tchaikovsky. La trama è quella arcinota: inizia durante le feste di Natale, a casa di Clara e della sua famiglia, per proseguire attraverso una serie di sogni e incantesimi che conducono la fanciulla in un magico viaggio nella Terra della Neve e nel Regno dei Dolci. E questa del Bolshoi è una produzione incantevole e incantata, in cui i temi universali ed intramontabili dell’amore, del potere, della lotta del bene contro il male sono presentati in un mondo fiabesco. Info e biglietti: www.tcvi.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button