Breaking News

Vicenza, al via le adozioni dei conigli di parco Querini

Quando i conigli si moltiplicano a dismisura, possono diventare un problema ed è proprio ciò che è successo a Vicenza, a parco Querini. Per questo il Comune e l’Ente nazionale protezione animali (Enpa) lavorano assieme per la tutela degli animali, ma anche delle aree verdi pubbliche. A questo proposito, nei giorni scorsi, alcuni volontari dell’Enpa, hanno iniziato le operazioni di raccolta dei conigli di parco Querini.

I 170 esemplari catturati sono stati portati nell’area retrostante il canile comunale di Gogna e, per i prossimi giorni, rimarranno all’interno di gabbie adatte ad ospitarli. Verranno poi liberati in due grandi recinti, uno per i maschi e l’altro per le femmine, dotati di microchip e sottoposti a profilassi sanitaria. Resteranno sotto osservazione per otto giorni e poi saranno sterilizzati. Entro il mese di gennaio verrà lanciata la campagna di adozione per far sì che questi animaletti possano trovare una famiglia.

Oggi l’assessore alla cura urbana, Cristina Balbi e il referente locale del centro comunicazione e sviluppo di Enpa nazionale e coordinatore del progetto, Mauro Faccin, hanno fatto un sopralluogo nell’area che accoglie gli ex abitanti del parco Querini. “L’operazione di trasferimento dei conigli- ha spiegato Balbi – è stata avviata per garantire la sicurezza e il benessere degli animali che, nel parco, rischiavano di venire maltrattati o peggio essere uccisi, ma anche per mantenere in buono stato lo stesso parco. Invitiamo i cittadini che non hanno più la possibilità di tenere con loro i conigli d’affezione, a non abbandonarli, ma a contattare i volontari di Enpa che accoglieranno gli animali nella struttura appositamente realizzata al canile di Gogna”.

Faccin ha poi illustrato come si sono svolte le operazioni “parco Querini è stato delimitato con delle reti, così da raggruppare gli esemplari, che poi sono stati catturati con dei retini. Con il prossimo intervento, le tecniche usate saranno differenti, perché essendo diminuito il numero degli animali, risulta più difficile prenderli”. A proposito delle adozioni, “ci assicureremo che ogni famiglia garantisca uno spazio adatto al nuovo ospite, meglio se all’aperto, ma con adeguati rifugi”.

Per promuovere la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono e per un’adozione consapevole dei conigli d’affezione, Enpa ha realizzato un pupazzo, il coniglio Querino, accompagnato da un’immagine realizzata dall’illustratrice Alessandra Nardotto, e una storia dedicata ai bambini. I fondi raccolti dalla vendita del pupazzo serviranno per sostenere il progetto di tutela dei conigli abbandonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *