Breaking News

Vicenza, c’è accordo sulle bancarelle prenatalizie

Dietrofront del Comune di Vicenza a proposito della controversa decisione di anticipare alle 13 la chiusura del mercato prenatalizio del 24 dicembre. Anche in piazza dei Signori, sarà dunque possibile fare shopping fino alle 20. E’ quanto è stato deciso durante un incontro, al quale hanno partecipato il vicesindaco e assessore alla crescita, Jacopo Bulgarini d’Elci, l’assessore alla semplificazione e innovazione, Filippo Zanetti, il vice direttore Confcommercio Vicenza, Luca Stragapede, e Adriano Girardello, presidente dell’associazione provinciale ambulanti Fiva-Confcommercio. Dal tavolo di confronto è anche stato concordato di adoperarsi per far sì che la fiera prenatalizia e dell’Epifania sia all’altezza di un centro storico patrimonio dell’Unesco. Si chiede fin da subito, dunque, agli operatori di prestare attenzione all’esposizione e alla selezione dei prodotti da proporre.

Proprio nella direzione di una maggiore attenzione al livello degli articoli da esporre, si muove anche la decisione di elaborare, per il prossimo anno, un nuovo piano delle aree destinate a manifestazioni e fiere nel salotto di Vicenza, che punterà ad una selezione delle tipologie di merci offerte, così da valorizzare questa forma di commercio. Verrà, dunque, privilegiata la qualità, rispetto alla quantità, e si lavorerà anche per una localizzazione delle bancarelle in modo da creare dei percorsi commerciali che mettano in risalto anche i monumenti della città.

“Le manifestazioni e le fiere che si svolgono in centro storico – hanno commentato Bulgarini d’Elci e Zanetti – non potranno più prescindere dai luoghi, unici, pregiati e turisticamente strategici, che le ospitano, soprattutto se si tratta di piazza dei Signori. In particolare, la fiera prenatalizia non dovrà rappresentare una stonatura per chi vuole godere della bellezza della città, ma dovrà essere un’occasione in più per ammirare il centro storico, respirando l’atmosfera delle feste”.

“Siamo soddisfatti dell’intesa – ha ribadito Girardello – ma soprattutto del dialogo proficuo instaurato con Bulgarini d’Elci e con Zanetti, i quali ci hanno dato prova di apprezzare i mercati settimanali e rionali degli ambulanti, sia per il tipo di servizio offerto ai cittadini sia per l’apporto alla vitalità della città. Per quanto riguarda le bancarelle della Vigilia, abbiamo concordato che rimarranno aperte fino alle 20, con grande sollievo degli operatori che, altrimenti, in un periodo difficile per le vendite, avrebbero perso un’importante mezza giornata di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *