martedì , 21 Settembre 2021

Valdagno, botti vietati nella notte di Capodanno

Il Comune di Valdagno vieta, in determinati casi, l’uso di botti durante il periodo delle festività. Petardi e fuochi pirotecnici dunque off limits grazie a questa ordinanza del sindaco Giancarlo Acerbi. Un buon esempio che stanno dando anche tanti altri comuni d’Italia e che forse dovrebbe essere seguito di più. Ogni anno infatti i botti causano danni a persone ed edifici, oltre a creare situazioni di difficoltà per gli animali domestici, da allevamento e selvatici.

Per prevenire questi effetti è dunque entrata in vigore a Valdagno, proprio in queste ore, il divieto di “accensione di fuochi e di esplosione di petardi e fuochi pirotecnici dalle 22 del 31 dicembre e fino alle 10 del 1° gennaio 2016, in tutto il centro urbano ed entro una distanza pari a 300 metri da siti sensibili quali ospedali, case di riposo, allevamenti”. Per i trasgressori potranno scattare le sanzioni da un minimo di 25 euro e fino a 500 euro.

“Con questa ordinanza – ha commentato Acerbi – intendiamo andare incontro alle esigenze di alcune categorie di cittadini più fragili, quali gli anziani o i pazienti delle case di riposo e del nostro ospedale. È inoltre nostra intenzione tutelare anche il benessere animale, sia delle specie domestiche, che di quelle da allevamento e selvatiche che, a causa della forte rumorosità dei botti utilizzati in particolare a Capodanno, si spaventano e perdono la capacità di orientarsi, arrivando ad invadere le strade e causando anche degli incidenti. Nei luoghi inoltre in cui rimane consentito l’uso dei botti, raccomandiamo, come è d’obbligo per legge, l’utilizzo di petardi e fuochi cosiddetti di ultima generazione e cioè silenziati, in modo da consentire l’effetto pirotecnico senza creare situazioni di disturbo e pericolosità per le persone, gli animali, gli edifici e l’ambiente.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità