Breaking News

Schio, park a prezzo ridotto per auto ibride ed elettriche

Un anno di parcheggio agevolato, a Schio, per le auto ibride ed elettriche. Per tutto il 2016, l’amministrazione comunale permetterà ai possessori di questi veicoli a basso impatto, di posteggiare negli spazi blu, di solito a pagamento, con un abbonamento simbolico, del costo di 10 euro. I parcheggi in superficie che rientrano in questa promozione sono quelli pubblici di proprietà comunale nelle vie Battaglione Val Leogra, Marconi, Cardinal Dalla Costa, Pasubio, XX Settembre, Rompato, Gorzone e Gaminella, nelle piazze Almerigo Da Schio, Statuto e IV Novembre e in piazzale Baracca.

Per usufruire dell’agevolazione, gli interessati dovranno rivolgersi allo sportello Qui Cittadino del Comune, dal 4 gennaio 2016, per il pagamento dell’abbonamento annuale, a 10 euro, e per il ritiro del contrassegno di sosta. Un’apposita segnaletica verticale, nelle zone interessate, indicherà quali parcheggi rientrano nella promozione.

La decisione di introdurre questa misura concreta, nasce dalla volontà di dare un segnale di riconoscimento a quei cittadini che scelgono auto a basso impatto e a maggior rispetto ambientale. È anche un modo per onorare la registrazione al Sistema comunitario di cogestione e audit (Emas), che il Comune di Schio ha ottenuto nel marzo 2005, e per essere coerenti con i contenuti della Dichiarazione ambientale, il cui allegato aggiornato, al 31-12-2014, prevede proprio di incentivare la mobilità sostenibile. La stessa Regione del Veneto, poi, disciplina che gli autoveicoli con alimentazione ibrida benzina-elettrica, inclusiva di alimentazione termica, o con alimentazione benzina-idrogeno, siano esenti, per tre anni dall’immatricolazione, dal pagamento del bollo auto.

“Una azione semplice, ma con grande significato – ha commentato l’assessore all’ambiente, Anna Donà – perché, non solo si muove nella stessa direzione delle direttive europee e delle indicazioni fornite dalla Regione Veneto sul tema della mobilità sostenibile, ma offre anche ai cittadini più attenti e sensibili un piccolo riconoscimento che, nella quotidianità, si traduce in un risparmio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *