sabato , 16 Ottobre 2021
Michela Cescon
Michela Cescon

Parte la stagione teatrale di Bassano del Grappa

Prende il via nei prossimi giorni la stagione teatrale di Bassano del Grappa, con dieci spettacoli in cartellone al Teatro Remondini. Il primo appuntamento è con “Il testamento di Maria” con protagonista Michela Cescon, diretta dal regista Marco Tullio Giordana. Il testo è invece di Colm Tóibín, importante autore irlandese, che riscrive il rapporto fra Maria e Gesù nei giorni della predicazione alle folle e poi in quelli drammatici della crocifissione.

“È una madre che racconta – spiega una presentazione dello spettacolo -, cercando di accettare il destino atroce che ha colpito il giovane amatissimo figlio e lei stessa. La personalità, il talento e la determinazione di Gesù nel portare avanti la sua fede risultano dolorosamente incomprensibili alla donna, perché troppo piena di paura e di amore. La Cescon, protagonista anche della fiction Braccialetti Rossi e di film d’autore, darà voce a questa madre, condividendo con gli spettatori un’esperienza che ha a che fare con le nostre radici più profonde”.

“Il testamento di Maria” è dunque il racconto, intenso e senza retorica, di Maria e del figlio Gesù, vissuto “come la peregrinazione di una madre nel dolore per il figlio perduto, condannato e ucciso. Una madre rabbiosa, violenta, cupa: non il ritratto della mitezza femminile dell’iconografia cristiana, ma dell’orgoglio, della solitudine, della resistenza. Il testamento di Maria di Colm Tóibín (Bompiani) è un libro che emoziona perché riscrivendo il rapporto di Maria con Gesù nei giorni drammatici della crocefissione, trascina il lettore in quel sentimento che le donne conoscono e che è l’amore materno. Attingendo alla storia cristiana, senza essere nè blasfemo né confessionale, diventa una pessimistica meditazione sulla natura umana”.

“Sì, l’aspetto umano –  dice la Cescon – è ciò colpisce di questo libro così lontano dall’agiografia cattolica. Qui c’è una madre che non accetta il sogno di salvezza del mondo del figlio, consapevole dei rischi che lui corre, odia gli apostoli che secondo lei l’hanno rovinato. Una donna che avrebbe voluto invecchiare col figlio e ora, sola, lo piange”. Lo spettacolo inizia alle 21 e, qualche ora prima, alle 19, Michela Cescon incontrerà il pubblico, al Color Cafè di Bassano, per un apritivo teatrale, pratica ormai consolidata già nelle scorse edizione. Per informazioni e biglietti telefonare al numero 0424524214.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità