Cronaca

Incendio sull’Altopiano ormai sotto controllo

Sono due i fronti, e fortunatamente entrambi ormai sotto controllo, sui quali sono ancora impegnate, dopo giorni di incessante lavoro, le squadre antincendio boschivo del servizio forestale Regionale del Veneto: quello che interessa le pendici del Portule, di Cima Larici e Cima Bocchetta sull’Altopiano di Asiago e quello di Monte Civillina a Recoaro. “Per quanto riguarda il primo – comunica la Protezione civile regionale – rimangono da domare gli ultimi roghi ancora presenti nell’area, intervento al quale stanno lavorando due elicotteri e otto operai del servizio forestale regionale insieme ai volontari antincendio boschivo di Enego e Cogollo del Cengio”.

La previsione è quella di spegnere definitivamente l’incendio entro oggi e avviare domani la bonifica dell’area. Bonifica che, invece, è già iniziata sul versante recoarese del Civillina, a cura di altri operai forestali regionali e dei volontari della Protezione civile della zona di Valdagno. Gli elicotteri, fa sapere sempre la Protezione civile regionale, rimarranno comunque a disposizione a Velo d’Astico nel caso dovesse riattivarsi il fuoco nelle zone già colpite o verificarsi nuove emergenze.  La montagna vicentina è quella che in questi giorni ha maggiormente patito situazioni di pericolo: si sono contati, infatti, cinque incendi di cui tre definitivamente spenti.

Ma il rischio rimane alto a causa della grande siccità di questo periodo e all’aridità del sottobosco. Per questo il sistema antincendio della zona è stato totalmente allertato e sono stati vietati, oltre ai fuochi all’aperto, i petardi, i botti, giochi pirotecnici, prodotti e materiali il cui uso possa provocare scintille e innescare dannosissimi e pericolosi incendi, che mette a rischio oltre al prezioso patrimonio boschivo anche l’incolumità delle persone. La Protezione civile della Regione del Veneto invita tutti i cittadini a comportamenti attenti e a segnalare al 1515, il numero gratuito di pronto intervento del Corpo forestale dello Stato, attivo 24 ore su 24, di difesa contro gli incendi boschivi, di protezione civile e di pubblico soccorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button