sabato , 16 Ottobre 2021

Formazione, nuovi reparti al San Gaetano di Vicenza

Il Centro di formazione professionale San Gaetano di Vicenza ha da ieri due nuovi reparti. Sono quelli, di saldatura e di automeccanica, inaugurati alla presenza di varie autiorità, tra le quali l’assessore regionale al lavoro, istruzione e formazione professionale, Elena Donazzan, e l’assessore alla semplificazione e all’innovazione del Comune di VIcenza Filippo Zanetti. I due nuovi reparti sono stati realizzati con un investimento di circa 400mila euro, a sostanziale completamento di un processo di ampliamento e crescita pressoché continuo. Negli ultimi dieci anni l’istituto ha infatti investito quasi 1,5 milioni di euro in nuove aree e dotazioni tecnologiche.

Elena Donazzan
Elena Donazzan

“Il San Gaetano – ha commentato Elena Donazzan – cresce e continua ad investire, confermandosi un centro di formazione di eccellenza, una vera impresa formativa in dialogo diretto con il mondo delle imprese e del lavoro e con le esigenze dei giovani. La formazione si innova per essere al passo con il mondo del lavoro e delle imprese che devono guardare sempre a nuovi orizzonti e a nuove tecnologie. Al centro ci sono però sempre le risorse umane che rappresentano il capitale che fa la differenza quando si parla di competitività delle nostre aziende. Il San Gaetano, la cui mission è quella di coniugare formazione umana e competenze tecniche con l’attenzione a tarare i percorsi formativi sulla base delle richieste del mondo del lavoro, è l’emblema della virtuosa formazione”.

“Nel centro di formazione vicentino – ha poi concluso l’assessore – vi è la cura della persona, la valorizzazione del talento, grazie a educatori che fanno emergere il lato migliore dei ragazzi e ne motivano impegno e percorso formativo. È un’autentica impresa formativa, come la intende il direttore Paolo Faccin, dove al mattino ci si dedica ai ragazzi, al pomeriggio ai disoccupati e alla sera agli occupati che devono aggiornare le loro competenze. Qui si incrociano le imprese che sanno di trovare vero capitale umano, la buona formazione e la forte motivazione di tanti giovani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità