Breaking News

Capodanno, botti vietati anche a Vicenza

Vicenza vieta, per Capodanno, l’uso di mortaretti e di altri botti, ed anche di bottiglie e bicchieri in vetro. Il sindaco, Achille Variati, ha infatti firmato oggi un’ordinanza che vieta l’utilizzo in tutti i luoghi pubblici o aperti al pubblico di prodotti esplodenti di qualsiasi tipo. “Il Capodanno – ha ricordato il sindaco – è un momento di festa, e proprio per questo deve essere una festa per tutti. Invito quindi i cittadini a non utilizzare i cosiddetti botti, non solo in luoghi pubblici, ma anche nelle aree private, perché c’è il rischio di provocare danni alle persone, in particolare ai bambini, e agli animali”.

La violazione del divieto comporta la sanzione amministrativa pecuniaria di 50 euro e la sanzione accessoria del sequestro amministrativo del materiale esplodente. In occasione del Capodanno è prevista inoltre la deroga al divieto di consumo di sostanze alcoliche al di fuori degli spazi dedicati, deroga che vale per l’area di piazza dei Signori dove si svolgerà la festa di Capodanno organizzata dal Comune.

All’interno della zona a traffico limitato, dalle 21 del 31 dicembre 2015 alle 6 del primo gennaio 2016, sono però vietate la vendita per asporto (ad esclusione del servizio effettuato a domicilio del cliente), la detenzione e l’utilizzo su aree pubbliche di bottiglie e altri contenitori di vetro. La violazione sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria di 50 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *