lunedì , 13 Settembre 2021
NO, non è la BBC... E' questo il problema!
No, non è la BBC... E' questo il problema!

Canone Rai in bolletta, Altroconsumo non ci sta

E’ giusto pagare il canone Rai con la bolletta dell’energia elettrica? C’è da giurare che ben pochi tra gli italiani risponderebbero sì a questa domanda, ed i contrari non sarebbero solo quelli che oggi non pagano il poco simpatico balzello. Sembra infatti una forzatura l’inserimento di questa strana tassa nel conto energetico di una famiglia. Sì, perché non si tratta di un canone da pagare a fronte di un servizio reso dalla Rai, ma di una tassa sul semplice possesso di un televisore, già discutibile questo visto che gli introiti vanno invece alla azienda televisiva pubblica.

Comunque, il maxi emendamento alla legge di stabilità per il prossimo anno ne conferma il pagamento con la bolletta della luce, e cominciano a levarsi le voci contrarie. Tra queste quella di Altroconsumo, la più grande associazione di consumatori, che interviene chiedendo al governo di eliminare questo provvedimento irrispettoso dei diritti dei cittadini. E annuncia battaglia, se così non sarà. Bisogna aggiungere che la tassa si pagherà nella bolletta spalmata su varie rate e l’importo del canone Rai passerà, nel 2016, da 113.50 a 100 euro, e nel 2017 a 95 euro.

“Pensare di far ricadere il pagamento – commenta Altroconsumo, con l’intervento del suo rappresentante per il Veneto, Enrico Schenato -, su tutti gli intestatari di un contratto di energia elettrica è sbagliato, perché si dà per scontato che questi siano tutti in possesso di un televisore. In secondo luogo, l’introduzione del canone Rai in bolletta comporterebbe una gran confusione per il consumatore. Si finirebbe infatti per non sapere più quanto effettivamente si paga per l’energia elettrica, e per il cittadino sarebbe difficile orientarsi. Nella bolletta della luce, sono già presenti diversi oneri fiscali ed è impensabile che lo Stato inizi a utilizzarla per fare cassa”.

“Il Governo – aggiunge Schenato – si dovrebbe piuttosto concentrare su una riforma della Rai che la renda più efficiente, moderna e rispettosa della pluralità dell’informazione. Con la bolletta dell’energia elettrica si paga invece un servizio, la fornitura di corrente elettrica, che non riguarda la televisione. Legare il pagamento del canone Rai a questo tipo di contratto è assurdo. Inoltre, sarebbe molto più complicata anche la gestione del contenzioso per errori di calcolo della somma da pagare: in caso di contestazione dell’importo della bolletta e non anche della rata del canone, il consumatore potrebbe vedersi arrivare una sanzione per mancato pagamento del canone Rai”.

In definitiva, la bolletta della luce deve essere chiara, facilmente comprensibile e non deve incorporare il canone Rai. Altroconsumo e gli oltre 45mila cittadini, moltissimi anche veneti, che hanno supportato la petizione, chiedono al Governo di eliminare dalla legge di stabilità questo provvedimento. “Nel caso in cui – conclude Enrico Schenato – le istituzioni non accoglieranno le nostre istanze, la battaglia dell’organizzazione proseguirà anche dopo l’approvazione della legge”.

Un commento

  1. A me la televisione non piace, mai piaciuta, fa solo partite di calcio, e film, io amo solo la musica, andare nei pub per i live music, poi la televisione non la vedo neanche nell’albergo,
    Per quello che piace a me, va bene; Deezer Internet, concerti di Laura Pausini..
    Pagare il canone Rai anche senza tv é un imbroglio oltre ad essere incostituzionale
    Se voglio vedere qualche programma, internet va benissimo.
    Io ho sempre cestinato le richieste di abbonamento che la rai invia a tutti i non abbonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità