Sport

Calcio Serie B, il Vicenza impegnato a Perugia

Trasferta importante ed insidiosa quella che è chiamato ad affrontare il Vicenza, domani pomeriggio, alle 17.30, a Perugia. Dopo il pareggio interno con il Latina, e soprattutto dopo una serie di risultati negativi che hanno reso preoccupante la classifica dei biancorossi, la squadra deve cercare un riscatto e l’uscita dal tunnel oscuro contro una formazione forte e organizzata che ha migliorato il suo organico rispetto all’anno scorso, e che punta a tornare in serie A. “Sarà una partita – ha ricordato il tecnico del Vicenza, Pasquale Marino – abbastanza difficile. Loro hanno individualità come Ardemagni e Di Carmine, esterni veloci e altri giocatori d’esperienza”.

“Il campionato – ha aggiunto Marino, nel consueto prepartita con la stampa – è molto più difficile rispetto allo scorso anno perché molte squadre si sono rafforzate. I risultati dicono che noi non abbiamo avuto il rendimento dell’anno passato, possiamo però ancora dimostrare chi siamo. Piuttosto il Vicenza non è stato finora fortunato, perché parecchi hanno accusato problemi fisici. Siamo consapevoli del momento e tutti dobbiamo dare qualcosa in più, per cercare di chiudere questo anno in maniera importante. Domani dobbiamo dare tutto quello che abbiamo dentro e deve bastare per fare una grande partita. Solo interpretandola in questo modo aumenta la possibilità di centrare un risultato positivo. Non pensiamo alla stanchezza, servono i punti e serve essere più cattivi, più concreti”.

“Il Vicenza – continua il tecnico – ha perso continuità di rendimento nell’ultimo periodo, non penso che le partite con Cesena, Salernitana e Brescia siano state negative, il gioco c’è stato. Anche contro il Latina il possesso palla è stato a nostro favore e le prime occasioni sono state nostre. Poi si è rischiato, la squadra ha risentito del gol. Il Vicenza è tendenzialmente riuscito a recuperare diverse gare perché la reazione caratteriale non è mai mancata. Nell’ultima abbiamo lasciato gli avversari giocare da soli per venti minuti. L’aspetto psicologico è da migliorare, la reazione caratteriale si è vista solo nella ripresa. Da quando abbiamo subito il gol sino alla fine del primo tempo siamo stati in balia dell’avversario e lì ho temuto”.

Quanto ai singolo giocatori, Marino ha ricordato che “Raicevic si sta caricando di responsabilità e sta andando oltre quello che ci aspettavamo”. C’è poi Brighenti, vittima mesi fa di un infortunio piuttosto serio, che ora è tra i convocati perché Marino vuole fargli riprendere confidenza il clima della gara e mi fa piacere averlo. “Sarà pronto, credo – ha annunciato il mister – per la prima partita di gennaio”. Anche Pozzi si è allenato regolarmente negli ultimi giorni e quindi sarà disponibile se ci sarà bisogno, vista anche la defezione di Pettinari per influenza.

La nostra diretta web a partire dalle 17.30

Questi i convocati biancorossi per Perugia-Vicenza:

  • Portieri: Belogravic (44), Marcone (1), Vigorito (22).
  • Difensori: Brighenti (7), Bianchi (26), Mantovani (21), El Hasni (2), Rinaudo (36), Sampirisi (31).
  • Centrocampisti: Cinelli (8), Gagliardini (24), Galano (19), Laverone (27), Modic (29), Pazienza (4), Sbrissa (11), Urso (17).
  • Attaccanti: Gatto (28), Giacomelli (10), Pozzi (9), Raicevic (13).

Articoli correlati

Un Commento

  1. Con una difesa debole e insicura non si fa molta strada. Correre ai ripari e’ d’obbligo e speriamo che Castellini scelga bene. Serve anche un inventore di gioco e qui la scelta si fa complicata, anche perché i mezzi finanziari sono quelli che sono. Ma non si può finire in Lega Pro in caduta libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button