Breaking News

Calcio serie B, il Vicenza fa visita all’Entella

Vietato sbagliare per il Vicenza sabato pomeriggio (fischio di inizio alle 15) in casa dell’Entella. I biancorossi, impegnati a Chiavari, non possono permettersi passi falsi dunque, per non scendere sempre più giù in classifica, e devono ritrovare invece quella vittoria che ormai manca da tanto tempo. I biancocelesti, reduci anche loro da una sconfitta, hanno cinque punti di vantaggio sul Vicenza e gravitano in zona playoff. Mister Pasquale Marino dovrà forse fare a meno di Sampirisi, fermo a causa di un affaticamento all’adduttore sinistro, salvo un recupero del giocatore in extremis.

Sembra certo che a scendere in campo sarà la stessa formazione che sabato scorso, al Menti, ha perso contro il Brescia, con l’eccezione del rientro di Laverone a cui farà spazio El Hasni. La squadra in settimana si è allenata bene, la voglia di riscatto è alta e in terra ligure bisogna dare il massimo e rimanere concentrati. Contro il Brescia il Vicenza si è svegliato troppo tardi, solo nel secondo tempo è riuscito infatti ad accorciare le distanze e a giocare. Per vincere bisogna arrivare in porta e non aspettare gli avversari nella propria area pensando solo a difendere.

“Dobbiamo essere più cinici – commenta Marino -. Quella di Brescia resta comunque una gara particolare, nella quale abbiamo sempre giocato nella metà campo avversaria. Conosciamo le nostre difficoltà, non voglio accampare scuse sugli assenti. El Hasni è un ragazzo giovane e quello che sta facendo è andato oltre qualsiasi aspettativa. Si è trovato ad essere protagonista di tante partite. Si sta comportando bene, ha fatto qualche errore come lo commette del resto anche l’allenatore, o i compagni più maturi”.

In casa biancorossa si parla già di mercato ma non bisogna dimenticare che l’infermeria non si è ancora svuotata del tutto e, dopo la sosta natalizia Marino, dovrebbe avere a disposizione l’intero organico. “Andremo a Chiavari per fare una partita attenta e gagliarda – ha concluso il tecnico -. In momenti come questo servono ferocia agonistica e l’umiltà di pensare ad una partita alla volta. Non guardiamo alla classifica, da qui alla fine servono più punti possibili e dobbiamo essere più forti delle avversità”.

La nostra diretta web a partire dalle 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *