Breaking News

Banca Popolare di Vicenza vende le azioni di Save

Lo aveva detto, Francesco Iorio, amministratore delegato di Banca Popolare di Vicenza, e lo sta facendo. Parliamo dell’uscita da parte dell’istituto di credito vicentino da partecipazioni non strategiche. Ed ecco oggi la notizia che la Popolare di Vicenza ha venduto alla Marco Polo Holding, una società controllata da Finanziaria Internazionale Holding Spa, quasi cinque milioni di azioni detenute nella Save Spa, azienda quotata in Borsa Italiana che opera principalmente nel settore degli aeroporti, a cominciare dal terzo scalo italiano, cioè Venezia.

Le azioni vendute dalla Banca Popolare di Vicenza rappresentano una quota di partecipazione in Save dell’8,75%, e vengono pagate da Marco Polo Holding 63,4 milioni di euro. Il pagamento di questa cifra  avverrà per il 10% entro l’anno, vale a dire subito, e sempre entro l’anno ci sarà il trasferimento della totalità delle azioni. Il restante 90% verrà pagato invece entro il 22 febbraio 2016, con l’intero pacchetto azionario che sarà comunque vincolato a favore di Banca Popolare di Vicenza fino al saldo.

“La dismissione – spiega in una nota BpVi -, per le modalità di realizzazione concordate, determinerà per Banca Popolare di Vicenza una plusvalenza netta di competenza dell’esercizio 2015, pari a 16,7 milioni di euro, ed un impatto positivo sui coefficienti patrimoniali pari a 7 bps sul Core Tier 1 Ratio e pari a 6 bps sul Total Capital Ratio. A seguito dell’operazione di cessione, la partecipazione detenuta, direttamente ed indirettamente, da Finanziaria Internazionale Holding Spa in Save si attesterà complessivamente al 59,640%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *