Breaking News

Vicenza nel Green Tour per valorizzare l’Area Berica

Il Comune di Vicenza, con l’assessorato alla progettazione e alla sostenibilità urbana, ha aderito al “Green tour verde in movimento. Terre d’incontro”, progetto interregionale che ha individuato come dorsale ciclabile principale l’asse della ex ferrovia Treviso – Ostiglia. Un gruppo di comuni ha poi condiviso il progetto di marketing territoriale “Green tour. Passaggi vicentini” con l’obiettivo di sfruttare l’asse Treviso – Ostiglia per far conoscere l’offerta turistica, agrituristica, commerciale e sociale valorizzando i punti di ristoro, le attività commerciali, i siti storico artistici e tanto altro.

Il 20 maggio scorso, i Comuni di Grisignano di Zocco, Barbarano Vicentino, Castegnero, Nanto, Montegalda, Montegaldella, Mossano, Orgiano, Sossano e Villaga, l’Ulss6 Vicenza, la società Antica fiera del Soco hanno firmato il protocollo d’intesa per la promozione di “Green tour verde in movimento. Terre d’incontro” con l’obiettivo di valorizzare l’area Berica e sensibilizzare la popolazione alla salvaguardia dell’ambiente, alla tutela del territorio e per promuovere il benessere psicofisico.

Grisignano di Zocco, comune capofila, ha proposto ai firmatari di Ipa risorgive di aderire al progetto “Green tour verde in movimento – terre d’incontro” per ampliare il territorio interessato. La Provincia di Vicenza, capofila dell’Ipa risorgive, e i comuni coinvolti, tra cui Vicenza, hanno deciso di aderire. Il progetto Ipa risorgive consiste in un percorso ciclabile di valorizzazione di un territorio che abbraccia 16 comuni: Altavilla Vicentina, Bolzano Vicentino, Bressanvido, Caldogno, Camisano Vicentino, Costabissara, Dueville, Grisignano di Zocco, Grumolo delle Abbadesse, Monticello Conte Otto, Pozzoleone, Quinto Vicentino, Sandrigo, Torri di Quartesolo, Vicenza, Villaverla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *