lunedì , 26 Luglio 2021

Vicenza, nasce la Banca del latte materno

Nasce a Vicenza, la “Banca del latte umano donato”. Il progetto è frutto della collaborazione tra la Centrale del Latte di Vicenza, la Fondazione San Bortolo, la Ulss 6 e l ’unità operativa di Terapia intensiva neonatale dell’osapedale vicentino. Si tratta del primo progetto, in Veneto, che dà la possibilità di donare latte materno a sostegno dei bambini nati prematuri. L’iter per la donazione prevede un’accurata gestione sanitaria per garantire sicurezza, idoneità e conservazione del latte, che arriva da un gruppo selezionato di mamme donatrici, sulle quali vengono eseguite accurate indagini sierologiche, oltre a scrupolosi controlli microbiologici sul latte.

Le donatrici vengono istruite e dotate del materiale necessario al prelievo del latte, il quale viene ritirato presso il domicilio della mamma da personale della Croce Bianca di Vicenza, e poi consegnato al laboratorio dedicato presso la Centrale del Latte di Vicenza. Qui il latte viene pastorizzato e congelato con attrezzature moderne e specifiche per questo tipo di trattamento. Sarà poi riconsegnato al personale della Croce Bianca per essere portato presso il lactarium della Patologia neonatale che provvederà a distribuirlo ai piccoli pazienti della Terapia intensiva. Per registrare e tracciare,  nelle varie fasi, ogni singolo bottiglino di latte, è stato realizzato un moderno programma di gestione dei dati, che tiene in collegamento diretto e costante il laboratorio della Centrale del Latte e il reparto neonatale dell’ospedale di Vicenza.

Merita sottolineare il fatto che, nei bambini nati prematuri, la somministrazione di latte umano aumenta la possibilità di sopravvivenza e ne favorisce l’accrescimento e lo sviluppo. Fornisce infatti tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno, garantendo i più adeguati valori nutrizionali e immunologici. Il latte umano donato, inoltre, rappresenta una protezione contro le infezioni e contro l’enterocolite necrotizzante, una malattia che può essere anche mortale per il bambino nato prematuro. L’iniziativa è stata presenta quest’oggi alla stampa, mentre l’inaugurazione ufficiale ci sarà domani, presso l’Ospedale San Bortolo, per altro proprio nel giorno in cui, in tutto il mondo, si celebra la Giornata del Neonato Prematuro.

La giornata avrà anche una appendice musicale in serata, grazie alla cantante Cheryl Porter che, conquistata dall’iniziativa, salirà sul palco del Teatro Comunale di Vicenza domani sera alle 20.30, con la sua band. Venti artisti sul palco dunque, per uno spettacolo che sarà dedicato ai bambini prematuri e a tutte le mamme che doneranno il latte. L’evento ha il patrocinio del Comune di Vicenza e della Ulss6. Il ricavato del concerto sarà destinati al potenziamento della struttura e delle attività della Banca del latte umano donato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità