lunedì , 26 Aprile 2021
Vittorio Gassman e Alberto Sordi nel film "La Grande Guerra", di Mario Monicelli
Vittorio Gassman e Alberto Sordi nel film "La Grande Guerra", di Mario Monicelli

Vicenza, il NO alla guerra è al Teatro Astra

Andrà in scena sabato 21 novembre, al Teatro Astra di Vicenza, alle 21,  la conferenza-spettacolo “Rifiuto la guerra. Pacifisti, renitenti, disertori e ammutinati” con lo storico e musicista Piero Purini. Collocata all’interno della rassegna “Nessuna guerra è grande”, organizzata da Arci Servizio Civile Vicenza, quella di sabato sarà una serata dedicata al ricordo di migliaia di uomini che cercarono di evitare la guerra: chi cercando di resistere alla montante esaltazione patriottica e alla propaganda bellicista, chi cercando semplicemente di sfuggire al fronte attraverso la diserzione o la renitenza, chi ancora rifiutando di eseguire gli ordini e ammutinandosi.

nessuna-guerra-grandeGli episodi di fraternizzazione tra nemici, le rese di massa, le decimazioni e le esecuzioni esemplari, il destino postbellico dei mutilati e degli “scemi di guerra”, si intrecciano nello spettacolo con le canzoni di rivolta e con immagini che mostrano quella che fu la vera faccia della guerra, in contrasto con la rappresentazione edulcorata ed eroica che ne diede la propaganda bellica. Assieme a Piero Purini saranno sul palco dell’Astra Paolo Venier (voce), Aljoša Starc Čada (pianoforte, fisarmonica, clarinetto) e Olivia Scarpa (fagotto). L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.

Sempre all’interno della rassegna organizzata da Arci Servizio Civile Vicenza, fino al 30 novembre si potrà visitare al polo giovani B55, in contra’ Barche 55, la mostra fotografica, “Guerra alla guerra. 1914 – 1918: scene di orrore quotidiana” e l’installazione “Il Disertore” fedele riproduzione dell’omonimo monumento presente nella città di Stoccarda. La mostra, aperta dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19 offre una selezione di fotografie di Ernst Friedrich, soldato tedesco, che nel 1924 decise di pubblicare questa raccolta che raccontava cos’erano davvero le trincee e i campi di battaglia.

L’evento, finanziato dal bando “Energie Sommerse” promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza e da Veneto Banca, s’inserisce tra le varie iniziative di celebrazione della Prima Guerra Mondiale con l’obiettivo di discostarsi dalla narrazione nazionalpatriottica per affermare i valori che da sempre contraddistinguono il Servizio Civile. “Nessuna guerra è grande” è un percorso multidisciplinare che ha infatti come trama l’antimilitarismo e l’obiezione di coscienza alla guerra, per dare memoria e un volto agli “uomini contro” ovvero ai pacifisti, ai renitenti, ai disertori e agli ammutinati. Per informazioni: Arci Servizio Civile Vicenza 0444563831 oppure 33488990746, vicenza@ascmail.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità