Breaking News

La solidarietà di Vicenza alle vittime di Parigi

Un centinaio di sindaci del vicentino in testa al corteo, con la fascia tricolore sul petto, una folla di commossa dietro di loro, numerosa, che procedeva in silenzio. E’ questa l’istantanea del corteo di solidarietà con le vittime degli attentati di Parigi che ha sfilato per il centro di Vicenza nel tardo pomeriggio di oggi. Si è mosso alle 18 in punto, dall’inizio di viale Roma, proprio davanti alla stazione ferroviaria. Ha percorso il viale sino a raggiungere Porta Castello, e ha poi imboccato corso Palladio arrivando infine in piazza dei Signori.

Il sindaco di Vicenza, Achille Variati, nella prima fila, ma, oltre a lui ed agli altri primi cittadini venuti da tutta la provincia, c’erano anche il prefetto di Vicenza, Eugenio Soldà, il questore, Gaetano Giampiero, e parecchie altre autorità, a cominciare dai comandanti delle forze dell’ordine. Insomma, la città e il territorio hanno dato oggi un’immagine di unità, di compattezza nel respingere la paura che cerca di imporre la violenza terroristica, pur nella richiesta della ricerca del dialogo con tutti.

In piazza dei Signori poi la manifestazione si è sviluppata in alcuni momenti emblematici: l’Inno alla gioia, della nona sinfonia di Beethoven, suonato come omaggio all’Europa, e il breve discorso del sindaco di Vicenza che, sottolineando la drammaticità del momento non ha mancato, in chiusura, di rivolgere un pensiero proprio alle forze dell’ordine alle quali “è demandato – ha detto Variati – un arduo compito d’ora in poi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *