Breaking News

Ulss 6 Vicenza, vaccinazione anti influenza presto al via

E’ in partenza in questi giorni, come ogni anno, la campagna di vaccinazione antinfluenzale. Prenderà il via il 9 novembre e durerà fino a dicembre, assicurando così la protezione prima dell’inizio della epidemia di influenza. Per favorire un’ampia diffusione della pratica vaccinale, la Ulss 6 di Vicenza ha acquistato e mette in campo 57 mila dosi di vaccino, studiato per essere efficace contro i virus influenzali che con più probabilità circoleranno in questa stagione invernale. L’influenza dello scorso anno ha mostrato una intensità medio alta, che ha colpito circa il 10% della popolazione.

Di particolare rilievo è stata  l’incidenza dei casi gravi, che hanno talvolta richiesto il ricovero in terapia intensiva. A livello nazionale ci sono stati l’inverno scorso 485 casi gravi e 160 decessi, rispettivamente 186 e 40 in Veneto, 15  e 6 nel territorio della Ulss6. Per la maggior parte si è trattato di persone anziane o con patologie croniche, con una quota ridotta di soggetti vaccinati; sono proprio queste le categorie che intende proteggere, come obiettivo primario, la campagna di vaccinazione antinfluenzale.

Bisogna aggiungere che il ricorso alla vaccinazione, nella popolazione ultrasessantacinquenne, è notevolmente calato negli ultimi anni passando dal 70% di vaccinati nella stagione 2008-2009 a  al 50% della scorsa stagione. Sicuramente questo ha pesato sul numero dei ricoveri e dei decessi. “Il ricorso alla vaccinazione antinfluenzale .- sottolinea a questo punto una nota della Urls 6 di Vicenza – è sempre molto raccomandato, perché può proteggere dalla malattia e ridurre, specie nelle persone anziane, il rischio di complicanze e di aggravamento di malattie croniche, oltre alla mortalità dovuta all’influenza. Il vaccino antinfluenzale è sicuro, ben tollerato. Si possono avere in alcuni casi reazioni locali, con dolore, rossore, gonfiore, o febbre e malessere che durano uno o due giorni”.

La raccomandazione è, come sempre, che si vaccinino coloro che soffrono di malattie croniche dell’apparato respiratorio, cardiocircolatorio e renale, ma anche chi ha malattie del sangue, diabete, malassorbimento intestinale, malattie o terapie che comportino una carente o alterata immunità, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici, persone a cui è stata tolta la milza, chi ha più di 65 anni di età, le donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. Sono queste infatti le persone a cui l’influenza può provocare gravi complicazioni, con necessità di ricovero ospedaliero e rischio di decesso. La vaccinazione è indicata anche per familiari e conviventi che sono a loro stretto contatto.

La vaccinazione è gratuita e viene eseguita dal medico di famiglia e dal pediatra di libera scelta a tutte le persone oltre i 65 anni ed anche a chi è più giovane ma è in possesso di esenzione ticket, per patologia o invalidità da una delle malattie sopraelencate per le quali è indicata la vaccinazione. Presso le sedi dei Distretti socio sanitari la vaccinazione antinfluenzale sarà disponibile e verrà eseguita gratuitamente ai soggetti addetti a pubblici servizi di primario interesse collettivo: forze armate; forze di polizia e di polizia municipale; vigili del fuoco e personale della protezione civile; volontari servizi sanitari di emergenza personale degli asili nido, di scuole dell’infanzia e dell’obbligo; personale della pubblica amministrazione.

L’Ulss 6 distribuirà il vaccino agli ospiti e al personale degli istituti di ricovero e assistenza per anziani e portatori di handicap. “Si ricorda – si tiene a sottolineare ancora nella nota della Urls di Vicenza – che la vaccinazione antinfluenzale è una misura utile di prevenzione anche per tutta la popolazione sana e sarebbe auspicabile una maggiore diffusione di questa pratica sanitaria. Il vaccino può in questo caso essere acquistato nelle Farmacie. Considerato che la trasmissione dell’influenza può avvenire sia attraverso le goccioline di saliva sia attraverso il contatto con mani o superficie contaminate dalle secrezioni respiratorie, è importante seguire scrupolosamente semplici norme di igiene come lavarsi le mani spesso; coprirsi la bocca ed il naso, quando si starnutisce o tossisce, con un fazzoletto di carta e gettarlo subito nella spazzatura; evitare di toccarsi gli occhi, il naso e la bocca con mani non lavate. Rimanere a casa se si hanno sintomi influenzali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *