Breaking News

Thiene, gioia del palato con il Festival del burro

C’è attesa, a Thiene, per il fine settimana del 7 e 8 novembre, quando nel centro storico si terrà la prima edizione del Festival del burro. La città, già in epoca medioevale importante centro per la produzione del latte, è oggi crocevia commerciale per molte aziende che producono latticini e per gli operatori del settore, veneti e non solo. A Thiene hanno inoltre sede il prestigioso istituto per la qualità e le tecnologie agroalimentari “Veneto Agricoltura” e la sala borsa di settore presso il mandamento Confcommercio. Saranno due le giornate di questo curioso ed interessante festival, che ha lo scopo di riproporre le proprietà nutrizionali di questo alimento, da sempre fondamentale nella nostra tradizione culinaria e da qualche anno oggetto di una positiva rivalutazione.

Il festival prevede al suo interno il grande ritorno del tradizionale Premio Zangola d’Oro. Giunto alla sua 29esima edizione, si tratta dell’ambito riconoscimento volto a decretare i migliori produttori di burro nelle diverse categorie: burro delle malghe dell’Altopiano di Asiago e della montagna vicentina, burro di azienda agricola, burro zangolato di creme, burro di affioramento, burro di centrifuga, burro chiarificato, burro salato, burro di capra, burro di bufala, burro senza lattosio, burro light.

Sabato 7 novembre il burro sarà protagonista, alle 11:30 al Teatro Comunale di Thiene, del convengo “Il grande riscatto del burro” con la partecipazione di Nina Teicholz (giornalista e autrice del best seller americano “The big fat surprise”), Pierluigi Rossi (medico specialista in Scienze dell’alimentazione) e Nicoletta Carbone (giornalista e conduttrice di “Cuore e denari, su Radio 24”), per proseguire poi alle 15:30 al Castello di Thiene con la chiacchierata in compagnia di Allan Bay (scrittore e critico enogastronomico) e domenica 8 novembre alle 15:30 con lo show cooking assieme alla presentatrice de “Il mondo di Csaba” su Alice Tv, Csaba della Zorza.

Aperto gratuitamente per le due giornate del festival, il Castello di Thiene ospiterà nel porticato l’esposizione dei burri vincitori del Premio Zangola d’Oro e, nel giardino, importanti burrifici che offriranno degustazioni e la possibilità di acquistare i loro prodotti, oltre ad uno stand dedicato alla distribuzione di pasta con il burro e della colazione di una volta: pane, burro e zucchero. Non mancheranno iniziative collaterali sui piaceri della buona tavola e le tradizioni locali.

da segnalare anche la mostra mercato “Formaggi e dintroni”, in Piazza Chilesotti, e quella dal titolo ” Tipico pedemontano”, in Piazza Ferrarin, per scoprire e degustare le specialità casearie e gastronomiche della Pedemontana vicentina. Indiscutibili protagonisti saranno i formaggi presenti in grande varietà: dai classici asiago o grana padano, ai formaggi di malga, il morlacco del grappa, il pressato, la scamorza, la pasta filata, per finire con i formaggi biologici, yogurt e latte di capra. Tipico Pedemontano sarà anche una finestra aperta su altri prodotti della tradizione locale, quali salumi, patate di Posina, zucche, varietà di castagne, mele e pere di Lusiana, confetture, miele, prodotti sottolio, liquori e birra artigianale delle nostre vallate, fino ai prodotti più innovativi del nostro tempo quali i pani e i dolci bio o il pane per intolleranti.

Il Festival del Burro è organizzato da Pedemontana.Vi Turismo, in collaborazione con il Comune di Thiene, e gode del patrocinio di Regione del Veneto, Veneto agricoltura, Provincia di Vicenza, Camera di Commercio di Vicenza, Comune di Asiago, Confcommercio, Confartigianato, Associazione Proloco di Thiene, Assocaseari, Fedagri Confcoopeative e Assolatte. Informazioni e programma completo: sui siti web www.festivaldelburro.com e www.pedemontanavicentina.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *