Breaking News

Teatro, ad Arzignano “Arsenico e vecchi merletti”

Secondo appuntamento mercoledì 25 novembre per la stagione di prosa del Teatro Mattarello di Arzignano, promossa dalla stessa amministrazione comunale. Curato per la parte organizzativa da Theama Teatro e realizzato in collaborazione con Arteven, il cartellone del teatro arzignanese porterà in scena mercoledì una delle commedie di maggior successo di tutti i tempi. Si tratta di “Arsenico e vecchi merletti”, di Joseph Kesselring, un classico dal sagace umorismo nero, dove il confine tra bene e male, peccato e virtù, viene stravolto completamente da due adorabili vecchiette dedite alle opere caritatevoli e da un po’ di vino di sambuco avvelenato. Il cast è d’eccezione: Ivana Monti, Paola Quattrini, Sergio Múñiz, Fabrizio Nardi, Nico Di Renzo e Aldo Ralli, per la regia di Giancarlo Marinelli.

Ricordiamo la trama, sebbene la commedia sia molto famosa. Nella loro casa di Brooklyn vivono le sorelle Brewster, Abby e Marta, due attempate signorine molto benvolute nel quartiere per le loro opere di beneficienza. Con loro abita il bizzarro nipote Teddy, convinto di essere il presidente Roosevelt. Siamo nel 1941, e le notizie della guerra che si combatte oltreoceano giungono in America attutite e lontane. A casa Brewster la vita trascorre tranquilla, anche se il vezzo di Teddy di annunciare proclami ad ogni ora del giorno e della notte suonando la tromba suscita qualche lamentela tra i vicini, che però la polizia, bonariamente, lascia correre.

Da qualche tempo le due vecchiette ricevono sempre più spesso le visite di Mortimer, fratello di Teddy, affermato critico teatrale, che è solito incontrarsi a casa delle zie con la fidanzata Elena Harper, figlia del pastore della vicina chiesa metodista. Durante una di queste visite Mortimer fa una scoperta agghiacciante: nella cassapanca sotto la finestra c’è il cadavere di uno sconosciuto. Che cosa si nasconde dietro l’apparente tranquillità di una piccola casa vittoriana, nel cuore di Brooklyn, abitata da due simpatiche e serafiche vecchiette il cui unico scopo nella vita sembra essere quello di fare del bene al prossimo? Le due amabili vecchiette che avvelenano con del vino di sambuco anziani signori soli e infelici, al fine esclusivo di liberarli dalle loro miserie.

Per ulteriori informazioni: 
Informagiovani – Informacittà
, telefono 0444-476609, 
email: ig@comune.arzignano.vi.it

, Ufficio Cultura
 del Comune di Arzigano, telefono 0444-476543 oppure 0444-476548
, email: cultura@comune.arzignano.vi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *