Progetto Maya, la creatività passa da una borsa

Creatività e originalità. Questi gli ingredienti del progetto al quale hanno partecipato gli studenti delle classi terze e quarte del corso di Moda e Artistico dell’istituto Montagna di Vicenza. L’iniziativa, promossa dalla Confartigianato, che ha preso vita col nome di Progetto Maya, chiedeva agi studenti di progettare una borsa particolarmente originale. La proposta ha riscosso molto successo e ha visto come vincitrici due studentesse che ora avranno la possibilità di effettuare uno stage in un’azienda del settore. Al progetto hanno partecipato ventuno squadre che hanno presentato un prototipo, accompagnato da un’analisi del mercato, dei trend e dei materiali utilizzati.

Ora si è svolta la premiazione, alla presenza dei rappresentanti dell’istituto, tra i quali Gabriella Carossa, l’insegnante che ha seguito le squadre durante tutto il progetto, dei dirigenti Confartigianato e, naturalmente, dei ragazzi arrivati alla fase finale. Il primo premio, ovvero la borsa di studio di mille euro, è andato alla squadra della classe terza A Moda composta da Elisa Spreggiaro e Elisabetta Tonin, che potranno anche usufruire di uno stage estivo presso una azienda artigiana di Dueville.

“Collaborare e dialogare con le scuole – ricorda Valter Casarotto, presidente mandamentale di Vicenza – è uno dei capisaldi di Confartigianato perché i giovani che oggi siedono sui banchi di scuola domani potrebbero diventare abili artigiani, o collaboratori di imprese artigiane”. Il presidente della categoria Moda invece, Stefano Stenta, sottolinea l’importanza di “far conoscere le potenzialità del settore e ricostruire quelle professionalità, ricche di saperi, tipiche del mondo artigiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità