Breaking News

Lonigo, fanno discutere le modifiche alla viabilità

Non convincono del tutto, a Lonigo, le modifiche che l’amministrazione comunale è intenzionata a fare sulla viabilità nel centro storico. Durante un’assemblea della delegazione Confcommercio, infatti, i negozianti, gli esercenti e gli imprenditori commerciali presenti si sono confrontati con il sindaco, Luca Restello, e con l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Castiello, proprio in merito alla proposta di variazione della circolazione veicolare, che dovrebbe interessare il centro del paese. Lo scopo che questi interventi si prefiggono è quello di alleggerire il passaggio di auto nelle vie centrali, che vengono spesso utilizzate come scorciatoia alla tangenziale. Le osservazioni degli esercenti sono state poi riassunte, dal presidente della delegazione, Paolo Meneghini, in una lettera, che è stata inviata al sindaco.

Luca Restello
Luca Restello

La missiva sottolinea come l’azione di recupero e la creazione di nuovi parcheggi in centro storico, soprattutto di quelli previsti vicino al Duomo, siano apprezzabili. Meno bene, invece è stata accolta l’introduzione, seppure in forma sperimentale, di una nuova viabilità, con un senso unico a perimetro del centro storico. “Ogni cambiamento – ha spiegato Meneghini – deve essere prima attentamente valutato, proprio per le conseguenze che potrebbe avere sul delicato equilibrio commerciale della zona”. Anche una semplice deviazione dei flussi di traffico potrebbe influire negativamente sugli incassi dei negozi e dei pubblici esercizi esistenti nell’area interessata dalla modifica. Considerato, poi, quanto sia difficile riconquistare la clientela che, anche per poco tempo, è stata costretta a cambiare itinerario, e quindi, abitudini d’acquisto, è chiaro come sia alto l’interesse di tutti gli operatori a capire bene l’intero progetto e a fare le proprie valutazioni.

Nella lettera si chiede al sindaco di procedere alla citata sperimentazione solo dopo un’attenta valutazione degli effetti. A questo proposito, la proposta di collaborazione di Confcommercio, già formulata durante l’assemblea e sulla quale il sindaco aveva già dato un parere favorevole, include la creazione di un tavolo di confronto sul tema, che partendo da rilevazioni, dati e studi concreti di fattibilità, porti a un progetto condiviso e, come tale, applicabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *