Breaking News

Ipab, il Pd: “La riforma non può più aspettare”

Il consigliere regionale Stefano Fracasso e il deputato Federico Ginato, entrambi del Pd, si sono recati oggi all’Ipab di Vicenza a colloquio e confronto con il presidente Lucio Turra. Tra i punti discussi, oltre al caso del San Camillo, la situazione generale dell’ente sotto il profilo dei servizi, del personale e delle risorse economiche.

“La principale richiesta che ci è stata evidenziata – ha spiegato Stefano Fracasso a margine dell’incontro – è stata quella di una legge di riforma delle Ipab, legge che manca in Veneto e di cui c’è assoluto bisogno. Oggi c’è una normativa pesante, che è una zavorra per qualsiasi possibile sviluppo degli enti sotto il profilo patrimoniale e del personale. Con inevitabili ricadute sul personale. La mia speranza è che si possa arrivarci nei primi mesi del 2016. In questo quadro appare ancora più significativa l’energica azione che questo CdA ha messo in campo, a partire dall’internalizzazione del personale”.

“È davvero encomiabile – ha aggiunto Federico Ginato – il lavoro che il presidente e il CdA stanno portando avanti per una maggiore efficienza, a partire da un’approfondita analisi di base sullo stato di fatto dei servizi che sta guidando gli interventi. Tra le problematiche emerse c’è anche la situazione debitoria dell’Ipab: situazione che, seppur migliorata, deriva da tempi lontani. Su questo ho garantito il mio impegno per provare ad individuare strumenti innovativi a livello nazione che possano permettere una valorizzazione e messa a reddito dell’importante patrimonio dell’ente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *