giovedì , 16 Settembre 2021

Inseguimento e arresto nel bassanese

Inseguimento da film d’azione nei giorni scorsi nel bassanese. Protagonisti sono stati i Carabinieri della Compagnia di Bassano ed un giovane albanese, Kola Majlon, 27 anni, in Italia senza fissa dimora e clandestino. I militari stavano facendo un controllo di routine ed hanno fermato l’auto guidata dal giovane, una Audi A6. Appena si è reso conto che si trattava dei carabinieri, l’albanese ha schiacciato con forza l’acceleratore, dando così il via all’inseguimento ad alta velocità che si è protratto per una ventina di chilometri.

Nello stesso momento, rispondendo all’allarme lanciato dalla pattuglia dell’Arma, altre sette auto dei carabinieri si sono posizionate sulle varie possibili vie di fuga, chiudendo quindi la strada al giovane fuggitivo. Ed è così che alla fine l’albanese si è visto chiuso in trappola ed ha scelto di abbandonare la vettura e darsi alla fuga a piedi. Ma non è andato lontano dato che, ben presto i carabinieri lo hanno raggiunto e arrestato.

Quanto ai danni causati dall’inseguimento, per fortuna sono stati limitati ad un piccolo incidente che ha visto coinvolti il giovane che fuggiva ed un’auto privata. Dopo una perquisizione personale e dell’auto, il ragazzo è stato trovato in possesso di oggetti d’oro, una radio ricetrasmittente, arnesi da scasso e un po’ di denaro. Per lui le accuse sono ora di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione, ed è stato così associato al carcere circondariale di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità