domenica , 12 Settembre 2021

“Innovarti 2015” al Lanificio Conte di Schio

Schio è pronta ad InnovArti. Il 20 novembre farà infatti tappa nella città laniera la manifestazione dedicata al mondo dell’innovazione nella piccola impresa, promossa dalla Confartigianato Vicenza e giunta alla settima edizione. L’appuntamento con questa InnovArti Conference è al Lanificio Conte, sede storica dell’evento, dove si farà il punto dei vari percorsi realizzati in questi mesi, che compongono il progetto.

Con il coinvolgimento dei partecipanti alle sei iniziative proposte (Alleniamoci ad Allenare, Canvas, App Revolution, In Vista, Focus Digitali e GT Study, alle quali hanno aderito più di 500 imprenditori), saranno evidenziati i risultati raggiunti dalle singole azioni e verranno elaborate nuove linee guida per sviluppare ulteriori progetti di sostegno allo sviluppo e alla competitività.

La giornata scledense sarà dunque un’occasione per coinvolgere nuove aziende nella community impegnata sui fronti dell’innovazione, una comunità fatta di giovani artigiani che hanno deciso di investire tempo e risorse per sviluppare competenze gestionali oggi sempre più indispensabili. L’intento è quello di continuare ad approfondire i temi dell’innovazione a misura di piccola e micro impresa, un’innovazione che necessita di stimoli da diversi punti di vista.

Gli obiettivi sono diversi, come favorire nuovi modelli di business, alimentare l’affermarsi di una cultura imprenditoriale aperta all’innovazione, affiancare e supportare le imprese nella costruzione, al loro interno, di ambienti organizzativi funzionali al nuovo e, infine, produrre iniziative, sinergie e azioni che puntino a favore la crescita, lo sviluppo e la diffusione di una cultura digitale nel territorio.

Di seguito una sintesi delle iniziative in programma al Lanificio Conte. Dalle 9 l’attenzione sarà rivolta al mondo della scuola, con il Coderdojo-Lego Education WeDo, organizzato dal Gruppo 100100 di Confartigianato Vicenza, che riunisce le imprese dell’Ict per introdurre i ragazzi alla programmazione digitale attraverso il gioco. Alle 14 toccherà ad Open FabLab, un laboratorio di manifattura digitale (stampa 3D, Arduino, taglio laser…), aperto a tutti, con dimostrazioni pratiche, workshop e applicazioni concrete nei processi di prototipazione, produzione e rifinitura, in collaborazione con il MegaHub di Schio. Ci sarà spazio quindi per esempi di packaging autoprodotto, gli ukulele della liuteria digitale, l’evoluzione della porcellana nel gioiello, dell’oreficeria e del fashion attraverso software e applicativi, con una tavola rotonda finale alle 17.

Alle 18 si aprirà il talk show Ritorno al futuro, per fare una sintesi dei risultati di InnovArti 2015 e per guardare già alla prossima edizione anche attraverso le testimonianze di imprenditori divenuti protagonisti di casi di successo. Non si farà quindi solo una teoria dell’innovazione, ma sarà l’esperienza sul campo a parlare, aprendo una finestra su concrete esperienze di cambiamento. Grazie a Lorenzo Maternini di Talent Garden (TAG) e di Enrica Quaglio, esperta di Change management si andrà alla scoperta di luoghi, spazi e modalità di lavoro che favoriscono l’innovazione, presentando gli esempi di tre piccole e medie imprese che hanno saputo cogliere la svolta buona in ambito organizzativo, strategico e tecnologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità