Fare impresa, Cna Vicenza sostiene donne e giovani

Il 13 gennaio 2016 è una data da segnare sul calendario per donne e giovani che vogliono avviare micro e piccole imprese, parola di Cna Vicenza. Da quel giorno, infatti, sarà possibile presentare a Invitalia, agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’economia, la richiesta per accedere ai contributi previsti dalla misura Nuove imprese a tasso zero. La domanda potrà essere inoltrata solo in via elettronica e dovrà essere corredata dai piani di impresa e da tutta la documentazione necessaria.

Le richieste di finanziamento saranno valutate secondo l’ordine di presentazione. Dopo la  verifica formale, è prevista una valutazione di merito, che comprenderà anche un colloquio con gli esperti di Invitalia. Le agevolazioni prevedono un finanziamento agevolato, a tasso zero, della durata massima di otto anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. Destinatari sono le imprese partecipate in prevalenza da donne o da giovani tra i 18 e i 35 anni. Per tutti i dettagli, comunque, è consigliabile consultare questa pagina.

“A questo proposito – ha dichiarato la presidente di Cna Vicenza, Cinzia Fabris, – la nostra associazione ha messo in cantiere progetti ad hoc, riconoscendo l’importanza di questa opportunità per i giovani e per le donne che intendono mettere in gioco se stessi, investendo da imprenditori sul proprio futuro, portando nuove idee e innovazione, cercando con forza il cambiamento”.

“La tutela e salvaguardia delle donne, ancora molto discriminate nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria – ha poi aggiunto Anna Dall’Alba, presidente provinciale del Comitato impresa donna di Cna Vicenza -, è un caposaldo della nostra associazione. Le agevolazioni per l’imprenditoria giovanile e femminile previste dal governo sono un’occasione unica ed importante che le piccole e medie imprese, composte per la maggior parte da persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni o da donne, non devono farsi sfuggire. Lo strumento del credito è un’arma vincente per lo sviluppo delle aziende”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità