Breaking News

Cultura in lutto per la morte di Remo Schiavo

Cultura vicentina e veneta in lutto per la morte, questa mattina, di Remo Schiavo. Accademico olimpico, storico, esperto di arte musica e teatro, autore di una sessantina di libri, Schiavo si è spento all’età di 87 anni nella sua Montecchio Maggiore, dove ha di fatto vissuto per tutta la vita. Nel 2013 era stato insignito, dal Presidente della Repubblica, dell’onoreficenza di  cavaliere per meriti culturali ed artistici. Era anche curatore artistico testamentario di Villa Cordellina.

Tra i primi ad esprimere cordoglio per la scomparsa di Remo Schiavo, è stata questa mattina Milena Cecchetto, sindaco di Montecchio Maggiore, che ha tra l’altro ricevuto messaggi di vicinanza per la perdita dell’illustre concittadino anche da molti altri sindaci dell’ovest vicentino. “L’intera città di Montecchio Maggiore – scrive il sindaco castellano –  è in lutto per la scomparsa di Remo Schiavo, letterato, filosofo e storico che per decenni ha animato la vita culturale di Montecchio e di tutto il Veneto. E’ stato un punto di riferimento per molte generazioni, perché con il suo lucido pensiero ha saputo forse come pochi altri interpretare il presente e il passato. La sua casa in via Conti Gualdo, che custodiva un vero e proprio tesoro di conoscenza, era una meta irrinunciabile per chiunque amasse la cultura e le discipline umanistiche”.

“Ma Remo Schiavo – aggiunge Milena Cecchetto – non era solo un esempio di applicazione allo studio e di continua ricerca del sapere, di straordinario docente, di accademico olimpico, di strenuo difensore dei patrimoni artistici e di infaticabile scrittore e divulgatore. Remo Schiavo era e sarà sempre per tutti noi anche un grande esempio di moralità e di estrema coerenza. Un uomo che ha saputo attraversare gran parte del Novecento e l’inizio del nuovo secolo senza mai rinunciare ai valori in cui credeva: la democrazia, il rispetto reciproco e la crescita personale grazie al confronto umano e culturale. Il suo esempio, tramandato di generazione in generazione, resterà per sempre scolpito nei cuori di tutti i montecchiani”.

Anche il sindaco di Vicenza, Achille Variati, ha espresso parole di cordoglio, a nome suo e della città, per la scomparsa di Remo Schiavo “È stato un punto di riferimento – ha detto Variati – per la cultura di Vicenza e del territorio, con la sua attività di studioso, storico e docente, dedicando all’arte la sua vita con passione. L’impegno di Schiavo al servizio dell’arte e della cultura, anche come accademico olimpico, è stato riconosciuto a livello nazionale con l’assegnazione del titolo di cavaliere da parte del Presidente della Repubblica e mi auguro possa essere di esempio in particolare per i più giovani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *