Pasquale Marino
Pasquale Marino

Calcio serie B, il Vicenza riceve la vista dell’Ascoli

Dopo la sconfitta subita in terra sarda contro il Cagliari, il Vicenza deve riscattarsi e ci proverà domani, in casa, contro l’Ascoli. Dimenticare il passo falso dunque, e pensare a vincere al Menti visto che in questa stagione non è ancora successo. Il fischio d’inizio della partita è alle 15. “Abbiamo in organico alternative importanti – ricorda il tecnico, Pasquale Marino – non pensiamo solo a chi è assente ma cerchiamo di andare in campo per fare una prestazione adeguata. Pensiamo solo a fare bene, a prescindere che ci troviamo in casa o in trasferta, applicheremo quello che proviamo in campo durante la settimana.

“Sappiamo che se giochiamo in una certa maniera possiamo affrontare chiunque, non pensiamo alla vittoria interna che ancora manca. A Cagliari abbiamo reso vita difficile ad un avversario che può presentare ogni volta un uomo davanti la porta a fronte dell’organico di cui dispone in attacco. Con noi non è successo, hanno iniziato con tre attaccanti e finito con uno. Da qui si evince che hanno comunque avuto qualche difficoltà nel giocare contro di noi. IL Vicenza non parte mai battuto, con nessuno”.

L’Ascoli ha cambiato allenatore e Marino commenta così: “Quando si verifica un cambio di panchina ci può essere una scossa emotiva, non pensiamo tanto all’avversario quanto nell’applicare quello che sappiamo fare, non dobbiamo avere condizionamenti, non guardiamo alla classifica né all’organico di un Ascoli che annovera alcune individualità che lo scorso anno giocavano nella massima serie come Antonini e Canini o calciatori come Cacia, Giorgi, Milanovic. E’ una squadra che possiede ambizioni diverse dalla semplice salvezza. Le dinamiche del calcio non sempre girano in una certa maniera”.

La nostra diretta web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità