sabato , 1 Maggio 2021

Basket, il Famila Schio va a segno contro Venezia

Sudata vittoria all’overtime, nella serata di ieri, per le ragazze del Famila Wuber Schio. Con il risultato di 82-80, le arancioni hanno guadagnato i due punti in palio nel derby contro l’Umana Reyer Venezia, giocato alle 18, al PalaCampagnola. L’incontro, in programma nella quinta giornata del massimo campionato italiano di pallacanestro femminile, ha visto le due formazioni alternarsi, di continuo, al comando, e le scledensi hanno avuto la meglio solo all’ultimo secondo.

L’avvio del match è tutt’altro che avvincente. Anderson e Battisodo rispondono al centro di Fontenette, 5-2, e lentamente, i primi due minuti se ne sono andati. Sul 9-6, le campionesse d’Italia costruiscono un mini parziale di 4-0, 13-6. Ma le avversarie non si lasciano seminare e il +7, diminuirà a +6 alla prima sirena, 18-12.

Un piazzato di Macchi, in apertura di secondo quarto, rimpolpa il vantaggio vicentino, 20-12, ma quattro punti della capitana Bagnara lo assottigliano, 20-16. A 7’10” dalla pausa lunga le orogranata commettono il quinto fallo di squadra. Questo significa che ogni ulteriore infrazione delle ospiti verrà punita con due personali. Considerato il gioco fisico dei quintetti in campo, le arancioni potrebbero sfruttare la situazione per scavare un solco, ma, nonostante gli svariati viaggi in lunetta delle padrone di casa, le leonesse riescono ad impattare, 28-28 e poi a portarsi in vantaggio, 28-31. Ma l’euforia del sorpasso viene presto smorzata dal 3/4 ai liberi di Walker, che regala al Famila il +2 di metà gara, 33-31.

Negli ultimi due quarti il gioco diventa più frizzante. L’Umana vola a +5, 35-40, ma Schio è lesto nel ribaltare il risultato, 43-40. Formica impatta, 43-43 e, dopo 30 minuti in campo, il distacco tra le sfidanti è minimo, 48-47. Alla ripresa delle ostilità, dopo la mini pausa, il +1 arancione si trasforma in un +1 orogranata, 50-51. Christmas attraversa un gran momento e le lagunari avanzano, 54-59. A 80” dal termine, il tabellone è di nuovo in parità, 63-63. Il cronometro scorre e Venezia sembra spuntarla, visto che si trova avanti di tre lunghezze, 70-73, quando mancano appena 8” alla fine del match. Christmas, però, commette fallo su Sottana. La play arancione segna il primo libero, 71-73 e sbaglia il secondo. Yacoubou è abile nel correggere, 73-73. Mancano 4” e la Reyer ha ancora l’opportunità di violare il PalaCampagnola, ma le leonesse pasticciano e si va all’overtime.

Nel supplementare, Macchi e Formica vanno a segno, 75-75. La situazione di equilibrio si ripete sul 77-77 e sull’80-80 a 12” dalla sirena. Schio ha l’ultimo possesso, ma sembra incapace di concludere l’azione con un buon tiro. Per questo, in campo e sugli spalti, si fa strada l’ipotesi di un nuovo overtime. A nove decimi di secondo dalla sirena, però, arriva un colpo di scena. Yacoubou, riesce a farsi spazio tra le maglie della difesa avversarie e appoggia al tabellone la palla della vittoria, 82-80.

SCHIO: Yacoubou 17, Gatti 5, Sottana 6, Battisodo 2, Anderson 23, Masciadri 2, Walker 11, Zandalasini 6, Ress 2, Macchi 8, Bestagno

VENEZIA: Carangelo 9, Christmas 27, Pan 3, Bagnara 4, Sandri, Formica 9, Ruzickova 13, Dotto 2, Cubaj ne, Fontenette 13

Ecco gli atri risultati della quinta giornata

  • Napoli – Lucca 50-71
  • Cagliari – Torino 80-77
  • Vigarano – San Martino di Lupari 50-53
  • Parma – Orvieto 79-56
  • Umbertide – Ragusa 74-56
  • Battipaglia – Sesto San Giovanni 84-59

CLASSIFICA: Schio e Lucca 10, Ragusa e Venezia 8, Parma e San Martino di Lupari 6, Umbertide, Torino, Orvieto e Napoli 4, Battipaglia e Sesto San Giovanni 2, Vigarano 0.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità