Attacco a Parigi, il commento dei sindacati

Anche i vertici sindacali di Vicenza intervengono sui drammatici fatti di Parigi, esprimendo “la più ferma condanna per gli attacchi terroristici che ieri hanno causato la morte di tanti innocenti. Questi attentati – mettono in evidenza Cgil, Cisl e Uil -, realizzati con modalità senza precedenti, hanno l’obiettivo di creare un clima di terrore e di panico tra i cittadini francesi ed europei e di alzare ancora di più gli steccati dell’odio e dell’incomunicabilità tra diverse culture e diverse religioni. Come organizzazioni sindacali respingiamo totalemente queste azioni e gli obiettivi che perseguono, e continuiamo invece a sostenere la forza del dialogo e del rafforzamento delle relazioni tra persone e tra popoli, a partire dai luoghi di lavoro”.

“Tutti – è l’appello dei sindacati – dobbiamo reagire all’evidente tentativo di introdurre nei nostri paesi paura e tensione permanente nella vita quotidiana, un tentativo che va respinto non cedendo al ricatto della violenza cieca e rispondendo con fermezza e determinazione sul piano della civiltà e dei principi di libertà. Ciò che è accaduto non deve alimentare reazioni estremistiche, xenofobe, razziste. Esprimiamo il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime e la nostra solidarietà al popolo francese, sicuri che la cultura della libertà di quel popolo sarà in grado di far superare questo drammatico momento.

“Siamo anche convinti – si legge in chiusura della nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil di Vicenza – che da parte dell’Unione Europea sia necessario da una parte combattere fermamente il terrorismo e i terroristi, e contemporaneamente rilanciare il dialogo e il processo di pace, in Siria, in Medio Oriente, nel Nord Africa e in tutte le aree di guerra nel mondo, come unica strada possibile per raggiungere uno stabile e democratico equilibrio e per interrompere la spirale drammatica che nel corso di questi anni ha provocato lutti, distruzione, esodo di tanti profughi e rifugiati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *