lunedì , 1 Marzo 2021

Autobus, vita dura per i “portoghesi” a Vicenza

Vicenza dà il via alla controlleria unificata sui pullman Ftv. Da lunedì 12 ottobre, infatti, i controllori della società di trasporto extraurbano saranno affiancati da cinque loro colleghi di Aim Mobilità, società che si occupa del trasporto urbano di Vicenza. È un passo concreto sulla strada dell’integrazione tra le due società cittadine del trasporto pubblico locale, secondo quanto deliberato dai due enti proprietari, Provincia di Vicenza per Ftv e Comune di Vicenza per Aim, in un’ottica di risparmio e di contenimento dei costi.

Nel dettaglio, si legge in una nota dell’ufficio stampa della provincia, i cinque agenti controllori di Aim supporteranno i colleghi di Ftv per le verifiche dei titoli di viaggio sulle linee extraurbane con partenza da Valdagno, Schio, Bassano del Grappa e Vicenza. Il coordinamento rimane in capo a Ftv, ma sono previsti incontri mensili tra i responsabili del servizio di entrambe le società per analizzare l’attività svolta e le problematiche insorte. Il servizio verrà testato in via sperimentale per circa tre mesi, dal 12 ottobre sino a fine anno. Ma se i risultati saranno positivi è prevedibile una proroga.

In queste prime settimane dell’anno scolastico sono stati acquistati circa 18mila abbonamenti annuali, tanti quanti lo scorso anno nello stesso periodo, ma la popolazione studentesca che si serve del trasporto pubblico sembra essere aumentata. “Da lunedì, dunque – ammonisce l’amministratore unico di Ftv, Romano Leonardi, – partirà la tolleranza zero verso chi viaggia senza biglietto. È una questione di rispetto nei confronti di chi acquista l’abbonamento ed è anche l’unico modo per garantire un servizio efficiente, perché è sul numero degli abbonamenti e sulle tratte acquistate che organizziamo le nostre corse. Più sono i portoghesi, più gli utenti si ritrovano come sardine in pullman non adeguati.”

Un’altra iniziativa, nata dalla collaborazione tra Ftv e Aim, è stata la nascita, a settembre, all’abbonamento annuale integrato, che permette a chi ha già un abbonamento extraurbano di acquistarne uno urbano a tratta fissa a soli 60 euro, a fronte dei 250 euro dello scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità