Breaking News

Vicenza, M5S: chiarezza sul gioco d’azzardo

“Come si fa a contrastare i deleteri effetti del gioco d’azzardo? La ricetta innovativa viene da Vicenza: si aumentano gli orari delle sale gioco fino alle tre di notte, basta che le stesse sale organizzino progetti di contrasto al fenomeno della ludopatia. Non si capisce se la cosa sia più comica o più tragica…” E’ così che Liliana Zaltron, consigliere comunale di Vicenza del Movimento 5 Stelle, con non poca ironia, commenta la recente decisione del Comune di Vicenza di allungare l’orario di apertura delle sale scommesse e sale gioco a fronte di un impegno, da parte dei gestori, di combattere la ludopatia formando i loro addetti e allestendo dei programmi che dovrebbero contrastare il vizio del gioco d’azzardo.

Liliana Zaltron
Liliana Zaltron

Sembra non crederci dunque la consigliera pentastellata, e non pochi dubbi vengono espressi anche da altri… “Nel luogo dove la ludopatia si crea – continua infatti la Zaltron -, da un lato si allungano gli orari di gioco, e dall’altro, surrogato o paravento, si chiede un progetto di contrasto alla ludopatia, declinato in un generico corso ai dipendenti delle sale, o tramite pubblicità dissuasiva, o con targhetta con numero telefonico per farsi aiutare a smettere di giocare. Sì, il giocatore gioca, ma qualcuno veglia su di lui e, si ipotizza che, alle tre di notte, gli dica pure che è arriva l’ora di andare a casa”.

Liliana Zaltron non si limita comunque all’ironia poiché ha anche presentato una interrogazione consiliare, a risposta scritta, nella quale, ricordando una sua precedente interrogazione, del 3 ottobre, sugli orari di funzionamento delle sale gioco, chiede “quanti controlli sono stati effettuati, dal 30 marzo ad oggi; quali siano, nello specifico, le sei sale abilitate a Vicenza all’estensione dell’orario di uso delle slot machines; quali siano le caratteristiche del nuovo progetto di contrasto al fenomeno della ludopatia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *