domenica , 7 Marzo 2021
Michele Riondino e Federica Fracassi in una scena dello spettacolo
Michele Riondino e Federica Fracassi in una scena dello spettacolo

Vicenza, “Euridice e Orfeo” al Teatro Olimpico

Quinto appuntamento del 68esimo Ciclo di spettacoli classici al Teatro Olimpico di Vicenza, in programma per le serate di venerdì 16 e sabato 17 ottobre. Ad andare in scena sarà “Euridice e Orfeo”, del regista napoletano Davide Iodice, che darà voce al mito orfico affidandosi alla scrittura di Valeria Parrella, sua compagna nella vita, e all’interpretazione di Michele Riondino e Federica Fracassi, In scena anche Davide Compagnone e Raffaella Gardon. La musica sarà eseguita da Guido Sodo, che ne è anche l’autore, e da Raffaella Gardon. Spazio scenico, maschere e costumi sono di Tiziano Fario, le luci dello stesso Iodice. Lo spettacolo, una produzione Teatro Bellini in coproduzione con Napoli Teatro Festival, ha debuttato proprio al Teatro Bellini per il Napoli teatro festival. a fine giugno, e vi ritornerà nel febbraio del prossimo anno. Dura un’ora e mezza, senza intervallo.

“Euridice e Orfeo”, tratto dall’omonimo romanzo di Valeria Parrella “Assenza. Euridice e Orfeo”, vede in scena attori di richiamo come Michele Riondino, il volto del giovane Montalbano dell’omonima serie televisiva, e Federica Fracassi, Premio Ubu 2011 come miglior attrice protagonista, ex aequo con Mariangela Melato. Propone una rilettura del mito in chiave contemporanea, parlando agli uomini e alle donne di oggi. I personaggi indossano abiti attuali, e l’ambientazione è pure contemporanea con l’utilizzo di oggetti della nostra quotidianità. Il dialogo tra i due protagonisti avviene in una moderna camera matrimoniale, simbolo del talamo nuziale.

L’impianto narrativo è ispirato alla vicenda narrata da Ovidio nelle “Metamorfosi”. Orfeo è il vero protagonista, nonostante nel titolo l’ordine dei nomi sia capovolto. “E’ in lui – si legge nella presentazione dello spettacolo – che avviene il percorso narrativo, con una crescita imposta dalla morte dell’amata. Orfeo, che non ha mai provato dolore e non ha mai avuto paura della perdita, si convince di poter sconfiggere la morte per riavere Euridice tra le sue braccia, ma si sbaglia. Il canto diventa così una storia di arrendevolezza alla vita e di accettazione della morte. Davide Iodice con la sua regia realizza un teatro incentrato sulla parola, che con l’accompagnamento di delicate e soffuse melodie creano un flusso sonoro reso al meglio dal protagonista, che domina la scena per tutta la durata dello spettacolo, dando voce, volto e anima al suo personaggio, un Orfeo innamorato, fragile e attuale”.

Davide Iodice, napoletano, è uomo di teatro a tutto tondo ed è tra gli ideatori e direttori artistici del Festival di teatro contemporaneo Teatri di Napoli. Accanto al lavoro specifico di creazione e produzione teatrale, conduce da anni una intensa ricerca antropologica sul senso del rapporto tra il fare artistico e l’aspetto sociale e pubblico, coinvolgendo quei territori e quelle comunità ancora culturalmente resistenti nella propria identità. Valeria Parrella, scrittrice e autrice teatrale, ha pubblicato nel 2015 per Einaudi la raccolta di racconti “Troppa importanza all’amore”, I suoi libri sono tradotti in Europa e negli Stati Uniti. Da anni cura la rubrica dei libri di Grazia e collabora con  La Repubblica.

“Euridice e Orfeo” è il penultimo spettacolo del ciclo dei classici al Teatro Olimpico di Vicenza. L’ultimo sarà invece “Palamede. L’eroe cancellato”, scritto e diretto da Alessandro Baricco, con Valeria Solarino e Michele Di Mauro, una prima assoluta che è in programma per mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 ottobre. Lo spettacolo si sviluppa in quattro parti: nel prologo lo stesso Baricco sarà in scena per inquadrare il personaggio, la storia e le vicissitudini, nella seconda parte entrerà Michele Di Mauro che narrerà le gesta dell’eroe greco costruendo un’architettura di cristalli, poi Valeria Solarino darà voce a Palamede nell’arringa di difesa prima di essere giustiziato. In chiusura, di nuovo Baricco con l’epilogo. Info e biglietti: www.tcvi.it, 
infolimpico@tcvi.it, telefono 0444-327393.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità