Cronaca

Vicenza e provincia cronaca

Vicenza, profugo va con una prostituta e viene derubato –

In Italia dal 2011 come profugo, decide di passare qualche ora in piacevole compagnia e va al Campiello, dove però viene derubato di oltre 365 euro. L’episodio è accaduto nel pomeriggio di ieri quando un 23enne del Mali, in possesso della protezione sussidiaria (valida tre anni con scadenza quest’anno), residente a Creazzo, si reca al famoso residence civico 108 di viale San Lazzaro, dove incontra una prostituta che gli offre una prestazione sessuale per 50 euro. Salito nell’appartamento, il maliano si spoglia e all’improvviso arriva un uomo grande e grosso che lo minaccia con calci e pugni dicendo di essere il marito della donna. Il 23enne a quel punto scappa in fretta e furia, ma quando è fuori si accorge che dal portafogli non ci sono più i 365 euro. Non gli è rimasto altro da fare che chiamare il 113.

Vicenza, ruba e si finge carabiniere per passarla liscia

Ruba e si finge carabinieri credendo di poterla fare franca invece è stato arrestato. Protagonista è Maurizio Antoniazzi, 51 anni, con precedenti. L’uomo ieri pomeriggio era al negozio Cisalfa, al centro commerciale Palladio, ed ha rubato dagli scaffali dei capi di abbigliamento. Quando è stato fermato dagli addetti alla sicurezza ha alzato la voce dicendo di essere un carabiniere. In quel momento però all’interno del negozio c’erano tre militari dell’Arma in borghese che hanno chiesto al presunto collega di qualificarsi. L’uomo, a quel punto scoperto, è stato così arrestato per furto aggravato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button