lunedì , 1 Marzo 2021

Valdagno, intesa anti crisi tra Comune e sindacati

Il Comune di Valdagno e le organizzazioni sindacali confederali e dei pensionati uniti contro la crisi economica che colpisce in maniera profonda anche questa zona. E’ stato infatti firmato oggi un protocollo d’intesa dal primo cittadino di Valdagno, Giancarlo Acerbi, dall’assessore alle politiche sociali e della famiglia, Rina Lazzari, e dai rappresentanti delle sigle sindacali. Alla firma, seguirà un’assemblea con i diversi membri e referenti, a novembre, proprio per illustrare il protocollo e per un ulteriore confronto su alcune tematiche particolarmente sentite.

Giancarlo Acerbi
Giancarlo Acerbi

Nello specifico, questa atto sancisce la collaborazione delle parti nel combattere l’evasione fiscale e prevede azioni improntate a maggiori economie di spesa. “In un periodo – ha commentato Acerbi – in cui siamo costretti ad affrontare di continuo gli effetti della crisi economica, il Comune deve assicurare il giusto sostegno e aiuto ai cittadini. Purtroppo dobbiamo fare i conti con continui tagli alle entrate da parte dello Stato e con una costante incertezza in tema di tassazione, ma anche nel 2015 abbiamo confermato un importante impegno sul fronte del sociale, con più di 3,1 milioni di euro previsti per diversi interventi”.

“Di recente – continua -, grazie alla ridistribuzione degli avanzi del fondo straordinario per i contributi al pagamento della Tasi, ci è stato possibile assegnare somme destinate agli interventi per il minimo vitale. Il protocollo siglato oggi concretizza sempre più la proficua collaborazione in atto da anni con le diverse sigle sindacali e che intendiamo proseguire anche nel 2016”.

A proposito dell’evasione fiscale, continua Lazzari “da tempo applichiamo lo strumento dell’Isee per erogare diverse prestazioni, come i contributi alle rette degli asili nido, e l’assistenza domiciliare. Riteniamo che si tratti di uno strumento che permette di gestire con equità le diverse situazioni e intendiamo estenderne l’uso a tutte le prestazioni sociali agevolate. Per contrastare l’evasione fiscale, siamo in contatto con la Guardia di finanza, con la quale abbiamo sottoscritto un protocollo nel 2009 per potenziare i controlli.»

In chiusura, come si legge in una nota del Comune, le organizzazioni sindacali hanno apprezzato la politica adottata nei confronti dei bisogni dei cittadini e auspicano un continuo e costante confronto nell’interesse dell’intera popolazione. Non da ultimo, i sindacati hanno espresso un “vivo interesse verso una sempre più efficiente collaborazione tra Comuni, rivolta all’aggregazione di servizi, come già accade per il Consorzio di polizia locale o per la gestione associata dell’ufficio urbanistica con il Comune di Castelgomberto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità