lunedì , 1 Marzo 2021

She Got Game, documentario sullo sport femminile

Verrà presentato al pubblico, lunedì 2 novembre alle 19, a Vicenza, presso il Cinema Odeon, in Corso Palladio, il documentario “She got game” che parla di basket femminile italiano. E’ stato ideato, girato e prodotto da donne che intendono trasmettere la loro energia, entusiasmo e passione, per promuovere la pallacanestro femminile e, più in generale, lo sport in rosa superando tutti gli stereotipi. Un viaggio insomma alla scoperta del basket femminile e delle sue protagoniste, toccando temi importanti e attuali come le pari opportunità, il binomio sport e femminilità, il professionismo, l’omosessualità. In sala ci sarà anche la regista Silvia Gottardi, la produttrice Annalisa Zanierato e tante protagoniste del documentario, per un dibattito al termine della proiezione. L’ingresso è gratuito.

Silvia Gottardi, cestista scudettata ed ex Nazionale, ha incontrato le più forti giocatrici del panorama cestistico di oggi e le campionesse del passato: da Mabel Bocchi a Raffaella Masciadri, Catarina Pollini, Giorgia Sottana, Nidia Pausich, Jen Nadalin e tante altre, ed anche allenatori, presidenti e personaggi di spicco di altri sport, tra i quali Sara Errani, Martina Rosucci e Antonio Cabrini.

“L’idea di questo documentario – racconta la produttrice Annalisa Zanierato, di Pantera Cult – è nata dal successo del blog www.shegotgame.it di Silvia Gottardi. Sentivamo l’esigenza di fare qualcosa per aiutare il movimento cestistico femminile italiano, attualmente in crisi di risultati e di partecipazione. Sempre meno donne scelgono di giocare a basket perché in Italia questo sport è considerato da maschiacci e scegliendolo si può essere fortemente discriminate. La vittoria di una cestista a Miss Italia però dimostra, ancora una volta, che si tratta solo di preconcetti”.

“Lo sport in Italia – ha poi aggiunto la Gottardi – è ancora un baluardo maschile. Non esiste il professionismo femminile, e non ci sono tutele. Se scegli una disciplina un pò più fisica e aggressiva vieni etichettata. All’estero non è così. Siamo partite dal basket, ma ci siamo ritrovate a parlare più in generale di sport femminile e dei suoi problemi. Il messaggio che vogliamo lanciare con questo documentario è semplice: lasciateci praticare lo sport che preferiamo senza pregiudizi di nessun genere!”

L’ingresso alla serata di presentazione del documentario è gratuito. sarà presente anche la stella di Schio e della Nazionale Giorgia Sottana, autrice di un pezzo rap inserito nella colonna sonora del documentario. Per maggiori informazioni www.shegotgame.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità