lunedì , 1 Marzo 2021

Schio diventa “Città della scienza e della tecnologia”

E’ stato sottoscritto oggi l’accordo tra il Comune di Schio e Confindustria Vicenza per l’avvio del progetto condiviso Distretto Schio Città della Scienza e della Tecnologia. L’idea è quella di raccontare e promuovere tante storie di innovazione che riguardano il territorio dell’Alto Vicentino, ancora in parte sconosciute. Presenti il sindaco Valter Orsi, il presidente di Confindustria Vicenza, Giuseppe Zigliotto, la vicepresidente del raggruppamento Schio Thiene di Confindustria Vicenza, Laura Dalla Vecchia, e l’assessore scledense alla cultura, Roberto Polga, è stata posta oggi la prima pietra del progetto che intende valorizzare un’attitudine di questo territorio, forse meno conosciuta di altre: quella dell’innovazione e delle applicazioni tecnologiche.

“Se Schio nel suo passato si guadagnò il nome di Manchester d’Italia – spiega una nota in proposito del Comune di Schio -, non è presuntuoso dire che anche nella sua attualità la città ha le sue ragioni per porsi tra i distretti italiani da cui escono competenze e realizzazioni di eccellenza. Per riappropriarci di questa identità, raccontarla e promuoverla, in modo che diventi patrimonio consapevole di un sempre più ampio pubblico, è nato l’accordo con Confindustria Vicenz”. Il nuovo brand Schio distretto della scienza e tecnologia viaggerà nel tempo, partendo dal passato e con lo sguardo rivolto al futuro, seguendo un filo conduttore: la vocazione alla trasformazione della materia, a 360 gradi”.

A Schio questa linfa pervade infatti molti settori: oltre al più noto tessile, anche il meccanico, quello delle materie bioplastiche, fino all’aeronautica spaziale e civile. Una grande mostra sarà il primo passo per realizzare questo progetto, che vedrà il concorso e la collaborazione di moltissimi soggetti e attori. Sarà un allestimento interattivo di attuale concezione, in grado di portare i visitatori a fare un’esperienza interattiva di conoscenza. “Avere Confindustria Vicenza come partner in questa nuova avventura – ha commentato Orsi – è un elemento che conferma e qualifica la bontà del progetto, e perciò ringrazio il presidente Zigliotto e Laura Dalla Vecchia che hanno fatto in modo di tessere questa collaborazione”.

“Attraverso questo progetto – ha poi aggiunto Laura Dalla Vecchia – il nostro territorio e le nostre aziende possono avere la giusta promozione, contando sul potenziale dato dalla loro storia e dalla loro tradizione. Qui ci sono professionalità e capacità che vengono da una tradizione plurisecolare legata al fare impresa e che oggi continuano a operare puntando molto sull’innovazione. L’obiettivo dunque è quello di promuovere, insieme con il Comune, questa nostra realtà e le sue eccellenze. Ci piacerebbe che anche i cittadini fossero orgogliosi di tutto questo e avessero piena coscienza dell’importanza del nostro territorio per la storia dell’industria italiana”.

“Essere in questo luogo oggi – ha detto da parte sua il presidente di Confindustria Vicenza – è il riconoscimento di una storia industriale che qui è nata e si è sviluppata, per gemmare e diffondersi poi in tutto il territorio. La nostra stessa Associazione, nel 1945, è nata qui a Schio e di questo siamo orgogliosi. Riconoscere il valore del nostro passato è la chiave per affrontare il futuro. E se oggi Vicenza continua a essere una provincia da record con un primato italiano nell’export e una crescita del Pil che quest’anno è prevista all’1,5-2% (valore doppio rispetto a quello italiano), vuol dire che si comincia a sentire un nuovo clima di positività e di ripresa. I risultati che abbiamo ottenuto non nascono per caso, sono frutto di una storia industriale ben precisa e delle capacità dei nostri imprenditori, del loro saper rischiare e aprirsi al mondo. Da qui dobbiamo partire per guardare avanti, puntando anche sullo sviluppo dei rapporti con il mondo della scuola, dell’università e della ricerca, aspetto fondamentale per presentarsi sui mercati con prodotti innovativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità