Breaking News
Una manifestazione di Forza Nuova, a Vicenza, di un po' di tempo fa
Una manifestazione di Forza Nuova, a Vicenza, di un po' di tempo fa

Schio blindata, in programma due manifestazioni

Nella serata di domani a Schio ci saranno due distinte manifestazioni di segno opposto e la città sarà blindata. Da un lato ci sarà il comitato Prima Noi con circa 300 persone, che protesta contro una politica giudicata lassista in tema di arrivo in Italia di profughi. Dall’altro c’è quella, di risposta, del comitato spontaneo “AltoVicentino accoglie”, formato da cittadini, che ha lo scopo di “affermare un secco no ad ogni forma di razzismo e sostenere una forma di accoglienza dignitosa”. Per questa seconda manifestazione si prevede la presenza di circa 150 persone.

Entrambe le manifestazioni, preavvisate, prevedevano un percorso sovrapposto che ha destato l’attenzione della sicurezza pubblica. Per evitare sovrapposizioni questa mattina si è tenuta una riunione del comitato provinciale della sicurezza pubblica, con il prefetto Luigi Soldà, il questore Gaetano Giampietro, il comandante provinciale dei Carabinieri, quello della Guardia di Finanza e il sindaco di Schio Valter Orsi. Al termine dell’incontro il questore ha emesso un provvedimento di prescrizione per delineare i due percorsi.

Il “Comitato prima noi” farà un corteo, con inizio alle 21, osservando il seguente percorso: piazzale Divisione Acqui, via Ventinove Aprile, via Fusinato, via Baracca, via Rampato, piazza Almerigo da Schio. La manifestazione del comitato spontaneo “AltoVicentino accoglie” si svolgerà invece in forma statica, a partire dalle 20, in piazza dello Statuto. Tutto questo, come dicevamo per evitare l’incontro tra i due gruppi contrapposti che sarebbe avvenuto in piazza Rossi. Schio domani sarà comunque una città blindata dalle forze dell’ordine.

Per quanto riguarda i contenuti della protesta, il comitato Prima noi sostiene, e raccoglie anche firme per questo, una petizione promossa nelle scorse settimane” per dire basta alla follia di una accoglienza che illude i giovani africani e crea tensioni nella popolazione”. Assieme al comitato, come dicevamo, partecipa alla manifestazione anche Forza Nuova, i cui attivisti non avranno simboli di partito, “nel rispetto – scrivono in una nota – dell’impronta apolitica che gli organizzatori hanno voluto dare all’iniziativa. Forza Nuova, a tale proposito, ritiene di fondamentale importanza la nascita spontanea di comitati, capaci di convogliare cittadini di schieramenti trasversali ma uniti nella lotta al business dell’immigrazione e alla presenza di falsi profughi sul territorio vicentino”.

Da segnalare infine che aderisce all’iniziativa anche il gruppo Vicenza ai vicentini che ribadisce la sua contrarietà “alla pseudo accoglienza che maschera un enorme giro d’affari e di speculazione sulla pelle dei cittadini italiani e degli stessi migranti economici. Nell’affermare – continua in un’altra nota Vicenza ai vicentini – il sostegno a chi fugge da guerre e persecuzioni, ove accertato, ci opponiamo al pietismo di facciata che scarica clandestini in strutture fatiscenti, in territori e municipalità che non riescono a garantire alcun sostegno dignitoso agli italiani, vittime di una crisi economica che vede la chiusura di insediamenti industriali e lo stillicidio di posti di lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *