domenica , 7 Marzo 2021

Nuovo Day Hospital di ematologia a Vicenza

E’ stata inaugurata oggi, presso il reparto di Ematologia dell’ospedale San Bortolo di Vicenza, una nuova struttura dedicata ai pazienti con patologie ematologiche. Si tratta di un nuovo piano interamente dedicato alla sezione Day Hospital Ambulatori dell’Ematologia realizzato grazie al contributo dell’Associazione Avill-ail, i cui volontari da 30 anni operano in ematologia, e della Fondazione San Bortolo onlus. Si tratta di una realtà ospedaliera organizzata in più sezioni.

C’è una Sezione cure, che è uno spazio per pazienti che hanno bisogno di diagnosi o controllo per patologie ematologiche neoplastiche (come leucemie, linfomi, mielomi) e di altro tipo. Dispone di quattro ambulatori per pazienti in follow up, un ambulatorio per le prime visite, un ambulatorio per le visite urgenti, un’area accettazione e gestione degli appuntamenti, tre stanze per la somministrazione delle terapie ai pazienti che per la loro fase di malattia non hanno bisogno di ricovero, un ambulatorio per i prelievi e uno studio per la gestione delle sperimentazioni cliniche. La Sezione cure somministra circa 25 chemioterapie al giorno, 80 trasfusioni e 40 salassi al mese. E’ anche presente una sala riunioni dotata di computer, schermo e video proiettore, e una stanza attrezzata con cucina.

C’è poi il Centro trapianti di midollo osseo, con ambulatori dedicati ai pazienti in follow-up sottoposti a trapianto di midollo osseo o che lo saranno a breve. Per la delicatezza della situazione clinica di questi pazienti il centro è stato organizzato in modo da avere un accesso totalmente indipendente e separato dal resto della struttura. Dispone di medici e infermieri dedicati, di una propria segreteria e di due ambulatori. Assiste dai dieci ai quindici pazienti al giorno. Il Centro è accreditato dal Gitmo (Gruppo italiano trapianto di midollo osseo) e dall’Ebmt (European group for blood and marrow transplantation).

Infine, il Centro per lo studio delle malattie emorragiche e trombotiche (Cmet) si occupa della diagnosi, terapia, e follow up dei pazienti con malattie del sangue associate a problemi emorragici (emofilia) o trombotici (diatesi trombofiliche). Il Cmet dispone di una sala di attesa e di due ambulatori dedicati, di un punto prelievi per pazienti pediatrici, e di uno studio per la gestione delle sperimentazioni cliniche. L’affluenza media è di circa 30 o 40 pazienti al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità