lunedì , 1 Marzo 2021

Maltempo, Ginato (Pd): “Non si lascino soli i cittadini”

“I Comuni hanno fatto e stanno facendo il loro dovere per la raccolta delle richieste di risarcimento: ora serve che Regione e Governo, per quanto di competenza, facciano la loro parte perché arrivino risposte concrete ai tanti vicentini che hanno subito forti danni per il maltempo”. E’ l’appello lanciato dal deputato del Partito democratico Federico Ginato che nei giorni scorsi ha sentito alcuni sindaci dei comuni colpiti negli ultimi mesi da forti ondate di maltempo. Scaduti i termini per le domande di risarcimento, ora si aspetta di capire come e in che misura queste potranno venire soddisfatte.

“Purtroppo – ha spiegato ad esempio il sindaco di Nove, Chiara Luisetto, – le forti ondate di maltempo, l’ultima a metà settembre, hanno causato molti danni non solo al patrimonio pubblico, ma anche a quello privato, alle abitazioni, alle imprese e a tante colture. Come Comune di Nove abbiamo stimato circa 150 mila euro di danni, ma sono tanti anche quelli subiti dai cittadini, come testimoniano i tanti lavori che si vedono nelle case del territorio. Assieme ad altri comuni dell’area, ci siamo mossi subito per chiedere lo stato di crisi, in modo che i cittadini potessero provare a beneficiare di un eventuale risarcimento dei danni”.

Obiettivo per il quale, nei giorni scorsi, il sindaco di Nove ha preso contatti con Ginato. “Ho raccolto le preoccupazioni – ha assicurato il parlamentare Pd – e solleciterò il Governo perché posano essere previsti i fondi necessari nella prossima legge di stabilità. Sappiamo che purtroppo, anche in quest’ultimo anno, sono stati tanti i comuni italiani, non ultimi quelli della Riviera del Brenta, che hanno subito danni per il maltempo. E quindi capiamo che ci possano essere difficoltà nelle coperture, però sarebbe davvero importante che si desse un segnale forte e un sostegno concreto a cittadini e imprenditori. Per questo cercherò di farmi carico e seguirò con attenzione le richieste che arrivano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità